Serie C - Eagles, Il 2018 si apre col sorriso: battuta l’incerottata Virtus Ragusa

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 89 volte
Serie C - Eagles, Il 2018 si apre col sorriso: battuta l’incerottata Virtus Ragusa

Decima vittoria stagionale per la Eagles Basket che sul proprio parquet di Bagheria supera la Virtus Ragusa, punita anche dalle assenze, per 74-59.

Parziale di 7-0 da parte dei padroni di casa per aprire la contesa con Ragusa, propiziati dalla tripla di Tinto e dalle soluzioni interne di Vranjkovic. La Virtus risponde con il tiro dall’arco che trova con continuità, almeno all’inizio, soffrendo poi le penetrazione avversarie che fruttano ad Eagles svariati giochi da tre punti. La tripla allo scadere di Girgenti permette a Ragusa di chiudere il primo quarto in parità a quota 18. Bruno apre il secondo quarto con cinque punti di fila che creano il nuovo divario. Tanti fischi e pochi punti segnati da entrambe nei minuti centrali del periodo, che si chiude con le squadre all’intervallo ancora appaiate (37-34).

Nella ripresa la mira abbandona Ragusa che praticamente non segna più. Tinto e Bruno si scambiano favori in attacco, Listwon ruba la merenda in difesa e innesca la transizione dei compagni che in campo aperto raggiungono velocemente il +10 (45-35). Capitan Dragna ticchetta come un orologio da oltre l’arco, mettendo tre bombe consecutive. Dall’altra parte Sorrentino e compagni non hanno la stessa buona sorte e chiudono il terzo sotto 57-43. Finale di gara intenso sotto l’aspetto nervoso con un tecnico fischiato a Carnazza e un doppio tecnico a Jurkaitis che chiude la sua gara. Buono l’ingresso in campo anche di Rappa per i biancorossi, con Tagliareni, Tinto e Bruno che sfiorano anche la doppia cifra.


EAGLES BASKET PALERMO-VIRTUS RAGUSA 74-59
Parziali: 18-18, 19-16, 20-9, 17-16

Eagles: Tinto 9, Rappa, Giardina 3, Listwon 8, Jurkaitis, Bruno 9, Vranjkovic 17, Tagliareni 9, Palmisano, Dragna 18. All. Priulla

Ragusa: Vacirca 6, Girgenti 8, Idrissou 9, Dinatale 6, Causapruno, Carnazza 4, Ferlito 9, Canzonieri 14, Sorrentino 3. All. Di Gregorio

Arbitri: Attard e De Cillis di Priolo Gargallo