Serie C - Dopo Edimes vs Vigevano, parlano i due coach. Piazza: «Ottimi in difesa» Bianchi: «Che orgoglio»

Il tecnico dell’Edimes promuove anche la grande capacità di costruire gioco Per il coach ducale è stato un buon primo tempo, poi troppi errori ingenui
04.04.2017 11:12 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 145 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie C - Dopo Edimes vs Vigevano, parlano i due coach. Piazza: «Ottimi in difesa» Bianchi: «Che orgoglio»

 La vittoria non conterà a livello di classifica ma per il morale ha fatto sicuramente molto bene all'Edimes. Paolo Piazza, conscio del fatto che dall'altra mancassero giocatori importanti, fa i complimenti ai suoi ragazzi: «Abbiamo giocato il primo tempo migliore della stagione dal punto di vista offensivo. Percentuali spaziali ma tiri sempre ben costruiti, tanto che dei primi 16, 15 sono arrivati da assist». Un bel premio per una squadra che ha dovuto riassettarsi ma che ha trovato soprattutto in difesa la chiave per battere per la terza volta in stagione i rivali provinciali. «La squadra ha difeso molto bene traducendo in campo ciò su cui abbiamo lavorato in settimana. Non va assolutamente dimentica che a Vigevano mancavano due elementi chiave come Mossi e Pozzi, ma devo fare i complimenti ai miei giocatori che hanno fatto una bella partita».

Due nomi su tutti, Verri e Fossati, protagonisti assoluto nella vittoria Edimes. «Verri è un giocatore vero – attacca il coach - che sa attaccare e difendere. Quando hai nel tuo uomo più talentuoso anche il miglior difensore, hai a disposizione un lusso che in pochi possono permettersi. Fossati? Ha tirato bene da tre e ha gestito bene la squadra, a parte un paio di palle perse nel secondo tempo dove però l'errore è stato mio che probabilmente avrei dovuto dargli qualche minuto in più di riposo. Nel finale poi è venuto fuori alla grande Degrada e l'abbiamo cavalcato: dopo un antisportivo evitabile a fine terzo quarto, ha reagito alla grande alle mie parole nel mini-intervallo, chiudendo in crescendo».


Dall'altra parte, quella vigevanese, c'è comunque soddisfazione anche per Simone Bianchi, che tornava ancora una volta al Ravizza da ex. L'evoluzione della squadra è stata evidente dal primo confronto di dicembre a oggi. «Sono cambiate molte cose, tanti giocatori sono diversi. Alla fine della gara di dicembre persa malamente in casa ci era mancata la reazione, la voglia, cose che invece in questa occasione ci sono state per tutti i 40 minuti. In quell'occasione facemmo un buon primo tempo ad esempio, ma poi abbiamo cominciato a sbagliare ogni scelta, perdendo fiducia perché loro segnavano spesso», continua il coach: «Sono contento della voglia, della passione e dell'orgoglio che ci hanno messo i ragazzi. Oggi, seppur ancora migliorabili, siamo una squadra con più testa, sbagliamo molto meno di allora. Edimes è stata bravissima fin dall'inizio dell'anno a trovare assetti precisi e gerarchie chiare che anche ora, senza americani, funzionano. Noi però, con questa fiducia e con il recupero dei giocatori che ci sono mancati, vogliamo tornare qui a maggio a giocarsi nel nostre possibilità». 
Marco Barzizza