Serie C - Di misura Il Michelaccio passa a Campoformido

12.02.2018 15:09 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 102 volte
Serie C - Di misura Il Michelaccio passa a Campoformido

Importante vittoria per Il Michelaccio San Daniele che, nel week end, ha superato, di una sola lunghezza (63-64), la Dgm Campoformido, mantenendo la testa della classifica insieme all’ Ubc Udine. 

Padroni di casa privi di Puto e ospiti senza capitan Pellarini, Simonutti, con Tosoni in panchina per onor di firma.

Il primo quarto è stato completamente dominato dalla Dgm che, grazie alle iniziative di Chiti e Zakelj ha chiuso  in vantaggio 27-15. Nel secondo periodo Il Michelaccio si è sbloccato, grazie alle bombe di Bellina, Colutta e Bortoluzzi e la partita si è riaperta, ma sul finire del quarto la Dgm ha nuovamente allungato, fino al +9 dell’intervallo. 

Dopo la pausa Gli ospiti hanno un altro spirito soprattutto in difesa, tanto che hanno concesso solo 4 punti nell’intero parziale e San Daniele è riuscito a ricucire per il 48-45 di fine terzo quarto. 

All’inizio dell’ultimo periodo è arrivato un uovo  allungo dei padroni di casa che, grazie ai canestri di Gozzi, si sono portati avanti 59-50 a cinque minuti dal termine. La partita, a questo punto, è sembrata definitivamente chiusa a favore della Dgm, ma i collinari, nuovamente motivati, anche grazie a un grandissimo rimbalzo in attacco di Matteo Cella, che ha convertito il fallo subito in un gioco da tre punti, si sono portati sul +1, a un minuto dalla fine. La Dgm ha risposto senza tregua, ma sono poi stati decisivi due tiri liberi di Di Just che hanno portato i collinari avanti, per il definitivo 63-64.

 

Coach Enrico Sinone analizza il match: “Nell’ennesima partita a ranghi ridotti e con problemi di formazione avevo chiesto ai miei una partita di cuore e carattere per poter portare a casa una vittoria. Nei primi due quarti siamo stati troppo molli in difesa: concedere 44 punti ai nostri avversari in venti minuti è stato veramente troppo. Merito dei giocatori della Dgm che hanno segnato tutto, ma noi siamo stati poco determinati. Nei secondi venti minuti abbiamo cambiato faccia in difesa, subendo soltanto 19 punti, lavorando bene sui pick and roll e aiutandoci l’un l’altro quando ci siamo messi a zona. In attacco abbiamo sbagliato tanti tiri aperti che potevano portare la partita dalla nostra parte, ma siamo stati comunque bravi a crederci fino al quarantesimo minuto. Alla fine la precisione dalla lunetta ci ha regalato un prezioso successo. In questo periodo sono più importanti i due punti piuttosto che la bellezza del gioco. Siamo ancora in testa alla classifica e questo è molto importante. In settimana dovremo recuperare energie e non sottovalutare Fagagna che affronteremo nel prossimo turno: i nostri prossimi avversari stanno raccogliendo poco, ma stanno facendo grandi prestazioni contro le migliori squadre del campionato. È un derby e sarà sicuramente una partita insidiosa.”

--