Serie B - Un nuovo play per i Pirates: arriva Pompianu

18.09.2017 22:05 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 103 volte
Serie B - Un nuovo play per i Pirates: arriva Pompianu

L’Accademia Su Stentu ha un nuovo playmaker: si tratta del giovane, classe 1999, Andrea Pompianu, che arriva dalla Dinamo Banco di Sardegna Sassari con la formula del prestito.

 

Nato a Civitavecchia, Pompianu ha cominciato la trafila giovanile nel Basket Marrubiu, per proseguire poi nelle fila dell’Azzurra Oristano.

 

Il neo giocatore dei Pirates guadagna ben presto le attenzioni dei club d’oltre Tirreno, e – dopo aver svolto un provino per la Stella Azzurra Roma - nel 2013/14 riceve la chiamata della Virtus Siena, formazione con cui conquista il titolo regionale Under 15. Dopo l’esperienza nella città del Palio, ecco il ritorno in Sardegna, dove lo accoglie la Dinamo. Pompianu si segnala ben presto come uno dei migliori prospetti del settore giovanile sassarese, al punto da richiamare le attenzioni di Marco Calvani, head coach della prima squadra, che il 24 gennaio del 2016 lo convoca per la partita di campionato contro Cantù. Parallelamente Pompianu prosegue il suo percorso di formazione cestistica, e conquista da protagonista lo storico Scudetto Under 18 Elite del 2016. Il 23 febbraio 2017 ottiene quindi una nuova convocazione in prima squadra, stavolta a opera di coach Federico Pasquini, che lo inserisce nel roster in vista della sfida contro la Vuelle Pesaro.

 

L’Accademia Su Stentu si assicura dunque uno dei migliori talenti espressi negli ultimi anni dal basket sardo. Un playmaker rapido e dinamico, capace di costruire l’azione d’attacco e di trovare punti con eguale efficacia.

 

“Non vedo l’ora di cominciare questa nuova avventura – dichiara Pompianu, che ha scelto di indossare la canotta numero 1 – il primo contatto con la squadra è stato ottimo. I miei nuovi compagni, lo staff e i dirigenti sono stati gentilissimi nei miei confronti, accogliendomi nel migliore dei modi. Darò il massimo per essere d’aiuto alla causa, e sono certo che questa avventura mi permetterà di migliorare tanto”.