Serie B - Ultimi 10' a Vicenza fatali alla Pallacanestro Crema

14.10.2018 22:04 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Ultimi 10' a Vicenza fatali alla Pallacanestro Crema

Una Pallacanestro Crema convincente per 30' cede di schianto nel quarto conclusivo, lasciando i due punti alla Tramarossa Vicenza. Gli uomini di Lepore, convincenti soprattutto nelle frazioni centrali, hanno pagato dazio alla voglia dei veneti di non uscire sconfitti sul terreno amico. Discorso a parte per l'assenza di Pedrazzani, che ha costretto i lunghi superstiti in casa cremasca agli straordinari.

Sono Biordi e Toniato a griffare i primi nove punti per Crema, che appare subito più in palla rispetto alla domenica precedente. È Demartini dopo tre minuti a bloccare il primo tentativo di fuga ospite, impattando a quota nove.

Sull'abbrivio della tripla del capitano Vicenza infila un parziale di 8/0 che sembra indirizzare il primo quarto, ma Crema trova la forza di reagire, grazie soprattutto a Montanari che dalla lunetta riporta i suoi a -2 (18/16).

Quartieri e Corral puniscono ancora la difesa rosanero ed il quarto termina sul 26/16.

Vicenza arriva anche al +12 e si mantiene in avanti fino a a quando Norcino infila due triple, intervallate da un gioco da tre di Toniato. Crema rientra e sorpassa nelle battute finali del quarto con sette punti consecutivi di Legnini, andando al riposo lungo sul 37 a 34.

È Corral a riportare avanti i padroni di casa al rientro in campo ed una tripla di Quartieri costringe coach Lepore al time out, che i suoi ragazzi capitalizzano al meglio pareggiando immediatamente con una tripla di Legnini e sorpassando con Montanari.

Dall'arco colpisce anche Norcino, confezionando il parziale di 10/0 che riporta il divario vicentino a quota cinque punti.

Un canestro di Conte non spezza il buon momento cremasco: cinque punti consecutivi di Legnini danno a Crema il massimo vantaggio del match (45/52). Gli ultimi minuti sono avari di segnature ed i leoni cremaschi vanno al riposo sul 56 a 52.

L'ultimo quarto è però un monologo dei veneti. Due triple di Crosato e Quartieri ribaltano la situazione e la Tramarossa rimette la testa avanti.

Crema non riesce più a reagire e subisce 23 punti a 9 nella frazione.

L'incontro termina 75 a 65 per Vicenza, punteggio che punisce oltremisura i leoni cremaschi, splendidamente in partita fino alla frazione finale.

“Abbiamo pagato ancora una volta l'altalena tra un quarto e l'altro”, il commento di coach Lepore.

“Non abbiamo capito la lezione della prima partita, partendo ancora una volta concedendo 26 punti, troppi, per poi reagire questa volta nel secondo quarto concedendo solo 8 punti ai nostri avversari. Per finire ancora prendendo un break importante negli ultimi 5 minuti della partita. Dobbiamo capire alla svelta che bisogna giocare 4 quarti mantenendo costante l'aggressività, perché nessuno ti concede o regala niente. Sei tu a dovertelo andare a prendere!”.

Lo zero in classifica non rappresenta ovviamente il miglior viatico per affrontare domenica a Crema i Tigers Cesena degli ex Dagnello e Ferraro, favoriti per la conquista della prima piazza.