Serie B - Udas Basket Città di Cerignola, crollo dei cannibali al PalaDileo contro Ortona

26.03.2018 10:30 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 159 volte
Serie B - Udas Basket Città di Cerignola, crollo dei cannibali al PalaDileo contro Ortona

Tonfo in casa dei cannibali che perdono davanti al proprio pubblico contro la We’re Basket Ortona, compagine ultima in classifica e arrivata al PalaDileo senza nulla da perdere, cullando ancora sogni di salvezza attraverso i playout. La truppa di Coach Marinelli, dal canto proprio, non riesce nella pronta reazione dopo la débâcle di Porto Sant’Elpidio e perde clamorosamente una gara decisamente alla portata. Adesso tutto rimandato allo scontro diretto, l’otto aprile contro Fabriano.

 

La gara si apre con il botta e risposta da ambo le parti: Pavicevic e D’Eustachio per gli ospiti, Kushchev e Tessitore per l’Udas tengono fede alle aspettative della vigilia, gara dura ed equilibrata, tra due squadre che vogliono a tutti i costi far bottino pieno. Passano i minuti del primo quarto ma la storia non cambia, equilibrio perfetto sul parquet: Sabbatino e Martelli rendono piacevole la gara, nonostante il clima spettrale del “Dileo” (tifosi Udas in silenzio dopo la sconfitta della settimana scorsa). Il primo periodo termina 22-20 per i biancazzurri dopo una gran tripla di Tessitore.

 

Nel secondo quarto, però, c’è l’Udas che non ti aspetti: la formazione di capitan Tredici soffre gli attacchi di Ortona che con Martelli e Martino colpisce spesso e volentieri dall’arco, conquistando un +7 in un amen che gela il palazzo ofantino. Lo svantaggio dei cannibali si inoltra fino a metà quarto, quando Gambarota e Tessitore prendono in mano le redini e recuperano lo svantaggio. I biancazzurri di casa recuperano e sorpassano Ortona sul filo del rasoio, alla pausa lunga è 43-40 per i cerignolani.

 

Al rientro dagli spogliatoi la formazione locale non riesce a dare seguito al buon finale di secondo periodo e cade ancora nella trappola abruzzese: l’asse Pavicevic-Petrovic-Martino fa il bello ed il cattivo tempo, portando ancora gli ospiti sulle otto lunghezze di vantaggio a pochi minuti dalla penultima sirena. Il quintetto udassino rosicchia punti dalla lunetta, ma è D’Arrigo a suggellare il +9 ospite al termine del terzo quarto. Punteggio sul 58-67 ed Ortona che intravede il colpaccio esterno.

 

L’inizio di quarto periodo, però, vede ripetersi il canovaccio del terzo quarto. Ortona continua a trovare attacchi vincenti, sbaragliando la retroguardia udassina, apparsa alquanto deconcentrata nei momenti clou della contesa. Malfatti fa decollare gli ospiti in casacca blu sul +13 ad un paio di minuti dall’inizio dell’ultima frazione, costringendo Coach Marinelli al time out. I cannibali trovano lo scatto d’orgoglio e riescono a macinare gioco e, soprattutto, a proporre un’ottima difesa sulle offensive ortonesi: Tessitore prima, Rugolo poi, riescono a recuperare lo svantaggio maturato per buona parte del quarto e firmano il pari (74-74) a pochi spiccioli dalla sirena finale. Un clamoroso errore di Marchetti da distanza ravvicinata e una gran bomba di Martino, fanno sprofondare il sodalizio udassino ancora a -5 (75-80) a poco più di 30 secondi dal termine del match. Il resto lo fanno i falli sistematici e l’ultimo libero siglato da Marcello Crusca che determina la vittoria esterna di Ortona per 81-75, cullando ancora piccoli sogni di playout.

 

Ora tempo di rifiatare e riflettere per i cannibali in vista della sosta dovuta alle festività pasquali, con lo scontro diretto di Fabriano (8 aprile al PalaGuerrieri) da non fallire assolutamente.

 

Tabellini: 

Udas Basket Città di Cerignola - We're Basket Ortona 75-81 (22-20, 21-20, 15-27, 17-14)

Udas Basket Città di Cerignola: Gennaro Tessitore 23 (4/8, 3/6), Nunzio Sabbatino 18 (3/7, 2/3), Giovanni Rugolo 10 (2/4, 0/2), Oleksandr Kushchev 7 (3/4, 0/0), Giovanni Gambarota 7 (3/5, 0/1), Gianluca Tredici 5 (2/3, 0/2), Mattia Marchetti 5 (2/4, 0/2), Danilo Raicevic 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Ippedico 0 (0/0, 0/0), Emanuele Grittani 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 22 / 25 - Rimbalzi: 29 6 + 23 (Mattia Marchetti 9) - Assist: 23 (Gianluca Tredici 6)

We're Basket Ortona: Diego Martino 17 (4/5, 3/8), Alex Martelli 17 (1/4, 5/10), Fabio D'eustachio 12 (2/2, 1/2), Danilo Petrovic 11 (5/10, 0/1), Filip Pavicevic 9 (4/4, 0/0), Luca Malfatti 7 (2/3, 1/3), Nicolas D'arrigo 7 (2/5, 0/0), Marcello Crusca 1 (0/0, 0/2), Alessio Agostinone 0 (0/0, 0/0), Pavle Jovicevic 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 15 - Rimbalzi: 28 7 + 21 (Fabio D'eustachio 8) - Assist: 29 (Danilo Petrovic 8)