Serie B - Tramarossa Vicenza: Pozza e Chemello completano il roster, domani al via gli allenamenti

21.08.2017 00:05 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 167 volte
Serie B - Tramarossa Vicenza: Pozza e Chemello completano il roster, domani al via gli allenamenti

Dopo gli arrivi di Corral e Svoboda, alla Tramarossa Vicenza mancavano solo gli under-21 all’appello per completare il mercato. Adesso sono stati aggiunti anche gli ultimi due tasselli, ovvero Antonio Chemello (playmaker classe 1999) e Alessandro Pozza (centro del 1997): due giovani che, assieme ad un gruppo di sei ragazzi provenienti dalle giovanili, completano il roster biancorosso per la prossima stagione. Domani alle 19, al PalaLaghetto, i quindici giocatori che compongono la rosa saranno per la prima volta tutti insieme agli di Marco Silvestrucci per il primo allenamento della stagione, in vista di un precampionato ricco di impegni, preambolo di una stagione lunga e difficile come quella di serie B. Andiamo a scoprire chi sono i nuovi arrivati nelle fila biancorosse:

ALESSANDRO POZZA – C, 1997

Il centro Alessandro Pozza viene da un anno di inattività a causa di un lungo infortunio che l'ha tenuto distante dai campi da gioco. Fino a quel momento, il giovane biancorosso aveva avuto una carriera in ascesa: cresciuto con la maglia di Marostica, nella stagione 2013/14 era passato alle giovanili del Petrarca Padova. Quindi, aveva assaporato i campi della DNG, la Divisione Nazionale Giovanile, con l'Aquila Trento, giocando con Diego Flaccadori, ad oggi pre-convocato agli europei con la maglia della nazionale. In seguito, era passato alla Victoria Libertas Pesaro, giocando sempre in DNG, prima che dovesse fermarsi tutta la passata stagione per una delicata operazione alle anche: un'artroscopia mirata a ripulire gli ossi interessati da delle calcificazioni ossee che potevano minare la carriera del giovane. Dopo dieci mesi tra operazioni e riabilitazione, Alessandro adesso è pronto per tornare a calcare i campi da gioco con la maglia della Tramarossa Vicenza, su un palcoscenico importante come quello della serie B dove sicuramente saprà dare il proprio contributo.

ANTONIO CHEMELLO – G, 1999

Quello di Antonio Chemello in biancorosso non è un arrivo ma un ritorno: il giovane playmaker infatti, dopo essere cresciuto nelle giovanili del Vicenza Basket Giovane, era già approdato alla Pallacanestro Vicenza nella stagione 2014-15, scendendo in campo con l’under 17 (chiudendo la stagione 2014/15 a 20 punti di media). Dalla stagione seguente, Chemello è andato a giocare alla Vis 2008 Ferrara, società satellite della Pallacanestro Ferrara (attualmente in A2), specializzata nel settore giovanile. In questi due anni, Chemello ha contribuito alla vittoria del campionato nazionale under 20 Elite nel 2016, in una finale tutta emiliana contro Reggio Emilia, e ha giocato sia nell’under 18 (la scorsa stagione a 13 punti di media) che nell’under 20, con sprazzi anche nella Divisione Nazionale Giovanile. Dopo questi due anni in Emilia, Antonio rientra a Vicenza con un bagaglio carico di esperienza e anche vittorie, pronto al salto in una prima squadra: sarà sicuramente un giovane da tenere d’occhio, viste le qualità già espresse e il potenziale di crescita mostrato.

I ragazzi terribili

A completare il roster biancorosso è un gruppo di giovani provenienti dalle giovanili biancorosse che quest’anno verrà aggregato alla prima squadra, a fare da complemento ai “senior” e per essere svezzati al campo da gioco. Si tratta di sei ragazzi che nelle ultime stagioni hanno ben figurato nelle categorie “under” della Tramarossa Vicenza. In primis, va sicuramente citato Matteo Mezzalira (g, 1999): aggregato alla prima squadra già due anni fa (trovando qualche minuto in campo e anche un punto contro l’Allmag Moncalieri), Matteo l’anno passato ha giocato in Promozione con la maglia del Basket Creazzo (9 punti di media ad incontro). Anche Piergiacomo Rigon (ala, 2001) ha già trovato il campo con la prima squadra: l’anno passato mise a segno quattro punti nella sfida interna contro Faenza e ha guidato, da miglior giocatore della competizione, l’under 16 campione regionale Elite, cosa che gli ha permesso di entrare nel giro dei convocati per gli allenamenti delle nazionali giovanili. A loro due, si aggiungono quattro giocatori classe 2000, l’anno passato tutti in campo con l’under 18 Elite che ha sfiorato le Final Four prima di arrendersi a Jesolo: si tratta di Luca Contrino (pm), Luca Kedzo (g/a), Alberto Rigon (g) e Alberto Elio (g). Questo gruppo di “ragazzi terribili” nell’ultima stagione ha dimostrato di avere numeri e potenzialità per poter iniziare un percorso che nel giro di qualche anno e già in questa stagione avranno la possibilità di allenarsi con la prima squadra e, se possibile, calcare il parquet per assaporare il palcoscenico della serie B.