Serie B - Tramarossa quinta al giro di boa, adesso viene il bello

30.12.2017 02:21 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 154 volte
Serie B - Tramarossa quinta al giro di boa, adesso viene il bello

Nove vittorie (di cui cinque ottenute in trasferta), sei sconfitte, diciotto punti conquistati e quinto posto in graduatoria alla pari con Faenza (che però è sesta in quanto sconfitta nello scontro diretto. Di sicuro un ottimo bottino raccolto dai biancorossi di Silvestrucci in questo girone d'andata, che ha regalato molte soddisfazioni e permette di guardare al girone di ritorno con un certo ottimismo. La classifica è buona, assolutamente buona: dopo il difficile campionato scorso e un precampionato di incertezze, Vicenza ha saputo trovare ottime vittorie nelle prime quindici partite, tra le quali spiccano il bel successo di Olginate e la grande vittoria su Faenza in casa. La classifica sorride e l'unico rammarico è che, con un po' più di attenzione e di concretezza, potrebbe sorridere ancora di più, visto che qualche sconfitta è arrivata per delle disattenzioni o delle mancanze di squadra evitabili (soprattutto le sfide contro Piacenza e Crema al PalaGoldoni). Ma il bilancio è comunque positivo e parla di una squadra in salute.

A livello statistico, la Tramarossa ha un attacco che sta andando a buoni giri, capace di segnare più di 74 punti a partita con una buona percentuale nell'interiore (49%); qualcosa da migliorare offensivamente c'è comunque, visto che i biancorossi sono sotto media nel tiro da tre (31%) e dalla linea della carità (64%). Allo stesso tempo però Vicenza si sta dimostrando una squadra difficile da battere a rimbalzo (38 di media, terza forza del campionato dietro a Lecco e Cento) e che difende bene il ferro (quasi 2,5 stoppate a partita, quarta del girone). Non male i dati sulla circolazione di palla (oltre 17 gli assist smazzati ad incontro) e sui recuperi (8,5 ad incontro), mentre qualcosa c'è da migliorare sulle palle perse (più di 15 a contesa). I biancorossi si confermano discreti anche in difesa, concedendo una delle percentuali più basse del girone dentro l'area (47%) e nella media da fuori (32%); a rimbalzo invece gli avversari dei biancorossi raccolgono molte carambole, soprattutto sotto le plance biancorosse (Vicenza è seconda per rimbalzi offensivi concessi, più di 11), mentre il resto delle statistiche conferma la Tramarossa nella media, anche difensiva, del campionato. 

Guardando ai singoli, Vicenza ha cinque senior capaci di una doppia cifra di media a punti: il migliore finora è stato Corral (16 punti a partita, quinto del campionato) con a stretto giro di ruota Andrea Campiello (12.7 ppp), Svoboda (12.5), Chinellato (11) e Demartini (10.9), a significare un attacco collaudato e capace. Corral spunta anche al sesto posto come rimbalzista del girone B (7,7 a partita), mentre Svoboda è nono negli assist (4,5); Demartini invece è il quarto giocatore più utilizzato, con 34 minuti su 40 ad ogni sfida, premio alla costanza e alla generosità dell'esperto play vicentino. 

Dati quindi che danno manforte alla tesi che Vicenza sta disputando un buon campionato e che salendo di un altro paio di gradini potrebbe diventare una delle squadre da battere del campionato. Adesso viene il bello, perché il calendario non è probitivo all'inizio del girone di ritorno: il 7 gennaio arriverà al PalaGoldoni la Bmr Reggio Emilia, quindi Vicenza farà visita a Rimini, poi sarà la volta della Gordon Olginate di arrivare nel capoluogo berico. A seguire ci saranno le due sfide ravvicinate con le corazzate Piacenza e Lecco, prima del derby interno contro Padova: un trittico di sfide a cui i biancorossi possono arrivare con una classifica e un morale più che buoni. L'obiettivo play-off, in un campionato così equilibrato, si sta dimostrando più che alla portata e non è da escludere che Vicenza possa anche lottare per avere il fattore campo a favore nella post-season: per fare questo però servirà fare appunto un passo in più sotto qualche aspetto mentale e di gioco, ma puntare a mantenere l'attuale posizione di classifica è sicuramente un obiettivo alla portata.