Serie B - Per Faenza esordio in casa contro Reggio Emilia

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 170 volte
Serie B - Per Faenza esordio in casa contro Reggio Emilia

Il primo avversario a scendere sul parquet del PalaCattani sarà la Bmr Reggio Emilia, squadra che nella scorsa stagione mise in difficoltà i faentini, vincendo in casa all’andata e perdendo nel match di ritorno dopo aver fatto sudare a lungo gli uomini di coach Regazzi. La Rekico non pensa però al passato, ma soltanto a conquistare i primi due punti in campionato per cancellare il ko a Cento dell’esordio e dare il via alla scalata in classifica.

 

L’AVVERSARIO - La Bmr Reggio Emilia è alla seconda stagione in serie B e lo scorso anno è riuscita a conquistare i play off disputando un ottimo campionato. Molti protagonisti sono rimasti nell’organico del confermato coach Antonio Tinti, ed infatti le uniche novità sono la guardia Matteo Motta, divisosi nell’ultimo campionato tra Fiorentina Basket (serie B) e Urania Milano (serie B), e i tanti under arrivati in prestito. La Pallacanestro Reggiana (serie A1) ha mandato alla Bmr a farsi le ossa, i play/guardia Matteo Mammi (’99), Luca Degli Esposti (’99) e Riccardo Fontanili (’98) e l’ala Matteo Dias (U). A loro si aggiunge il regista Edoardo Verrigni (’97) di proprietà della Vis Ferrara. Per quanto riguarda invece i senatori, Reggio Emilia può contare su tanta esperienza sotto canestro con Massimo Farioli e Federico Pugi, mentre dal lato offensivo il maggiore terminale è la guardia Luca Bertolini, autore di 16 punti all’esordio contro Vicenza, gara persa dagli emiliani 56-60 in casa. Completano il roster il capitano Enrico Germani, ala talentuosa, e il play Leonardo Malagutti, una delle rivelazioni dello scorso campionato.

 

IL PREPARTITA – “Sono molto contento di ritrovare tanti compagni con cui ho vissuto una stagione ricca di soddisfazioni – spiega Gioacchino Chiappelli, unico ex di turno -, ma non sento nessuna pressione, perché il nostro unico obiettivo sarà la vittoria. Ripensando alla partita contro Cento, non ho dubbi che il nostro problema sia stato a livello mentale, perché dopo aver iniziato alla grande, siamo crollati quando i nostri avversari hanno piazzato il break a ridosso dell’intervallo portandosi sotto di un punto. Nello spogliatoio eravamo come rassegnati ed infatti al rientro in campo non siamo più riusciti a contenere Cento, non giocando di squadra e non aiutandoci. Contro Reggio Emilia dovremo essere concentrati per quaranta minuti, perché è una squadra molto insidiosa e tosta con giocatori come Pugi, Bertolini e Farioli che sanno giocare sporco e riescono a mettere in difficoltà qualunque avversario. Dovremo stare molto attenti anche a Malagutti e a Germani e a Motta, protagonista da anni in serie B. Per prima cosa però dovremo pensare a noi stessi e ad imporre il nostro gioco, per regalare la prima vittoria ai nostri tifosi”.

PROSSIMO TURNO Domenica 15 ottobre alle 18 la Rekico farà visita al Green Basket Palermo, partita che sarà trasmessa in diretta e in esclusiva dagli schermi del locale L Birreria, in via Granarolo 17 a Faenza.