Serie B - Per Faenza contro Lecco una sconfitta piena di recriminazioni

12.02.2018 00:08 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 169 volte
Serie B - Per Faenza contro Lecco una sconfitta piena di recriminazioni

Cade a pochi passi dal traguardo la Rekico nel big match con Lecco, uscendo comunque tra gli applausi di un gremitissimo PalaCattani. Gli episodi non sorridono ai faentini, vistisi punire nel finale dal ferro che ha respinto il tiro della vittoria di Perin e da un fallo non sanzionato a Venucci. La Gimar merita comunque i complimenti per essersi aggiudicata una gara emozionante in stile play off. Menzione particolare per Venucci, autore di 37 punti.

 

La Rekico parte con una difesa troppo morbida sui lunghi avversari, ed infatti i primi canestri di Lecco sono tutti in fotocopia, poi riordina gli equilibri, ma purtroppo inizia a litigare con il canestro. I troppi errori permettono a Lecco di portarsi sul 28-16, ma i lombardi non fanno i conti con Venucci che si carica sulle spalle la squadra: otto suoi punti consecutivi regalano il 27-32 all’intervallo. I Raggisolaris sono ormai usciti dal momento negativo e trovano la parità con Perin (40-40 al 28’), bravissimo a sfruttare un assist di Chiappelli, nato da un suo tuffo sul parquet per recuperare il pallone. La gara diventa ancora più agguerrita e a salire in cattedra questa volta è Iattoni, prima con due triple consecutive, poi servendo l’assist a Venucci che realizza il tiro da tre del 50-50 di fine terzo quarto. Il playmaker si ripete ad inizio ultimo periodo firmando il sorpasso 53-50. Tra rimbalzi, triple e agonismo si arriva a 48’’ dalla fine, quando ancora Venucci dalla lunetta porta i suoi avanti 68-67. Balanzoni sigla il 69-68 poi nell’azione successiva la Rekico perde palla, ma recrimina per un fallo non sanzionato ai danni di Venucci, fatto cadere per terra dalla pressione difensiva troppo aggressiva degli avversari. Regazzi ordina il fallo sistematico e in lunetta si presenta Fabi realizzando un solo libero: 70-68. Con 22’’ sul cronometro la Rekico ha il possesso della vittoria: il tiro è ben costruito, ma la Sfortuna ci mette lo zampino e il pallone finisce sul ferro. Un libero di Fabi chiude poi i conti.

PROSSIMO TURNO La Rekico ritornerà in campo domenica 18 febbraio alle 18 in casa della Virtus Padova, poi riceverà la Tramarossa Vicenza domenica 25 febbraio alle 18.

Rekico 68 -  Gimar  71 (11-14; 27-32; 50-50)

FAENZA: Aromando 1, Neri ne, Perin 13, Silimbani, Petrini ne, Benedetti, Venucci 37, Iattoni 8, Pagani, Milosevic ne, Chiappelli 7, Brighi 2. All.: Regazzi.
LECCO: Costa, Vitelli ne, Fabi 7, Calò ne, Solazzi 3, Riva, Balanzoni 23, Quartieri ne, Spera 12, Cacace 9, Albenga ne, Maccaferri 17. All.: Meneguzzi.
ARBITRI: Zangrando – Marzo
USCITO PER FALLI: Chiappelli