Serie B - Pavia, nel debutto casalingo arriva la vittoria con Olginate

Baldiraghi inserisce Samoggia nel quintetto che apre e chiude il match Il coach prova tutti. Mazzantini miglior realizzatore (14 punti), bene anche Infanti e Di Bella
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 190 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie B - Pavia, nel debutto casalingo arriva la vittoria con Olginate

La Winterass vince all’esordio in via Treves contro Olginate 86-73, fermando a due la striscia di sconfitte. Vero che in questo momento della stagione conta poco, perché in palio non c’è neppure la pizza, ma al morale della squadra ed ai numerosi tifosi assiepati sugli spalti la vittoria ha fatto sicuramente piacere. Se poi si accompagna a passi avanti nel gioco, con miglioramenti evidenti nella difesa e in attacco, ecco che il cerchio si chiude. Di Bella (12 punti), Mazzantini (14), Samoggia (13), Infanti 13 e Cantarini 7, i più significativi. Baldiraghi recupera Samoggia e lo schiera in posto quattro. De Min fa la ruota con i compagni ma rimane in panchina nel quintetto iniziale. La Winterass in attacco si cerca in attacco per imparare a conoscersi. In difesa è ancora un po’ indietro Olginate vola subito 3 – 13, 3’. Baldiraghi sospenda tutto perché scontento della difesa, apparsa sempre in ritardo (8 – 13, 4’). Dopo il minuto Pavia esce più attenta come dimostrano due chiusure difensive, mentre in attacco tre piazzati e un contropiede regalano 10 – 0 di parziale (18 – 13, 6’). Falzoli per Di Bella e il giovane dimostra subito personalità. Samoggia fa tutto per bene da quattro tattico, che si porta fuori per non sbagliare un colpo (25 – 19, 8’). Pavia si batte su ogni pallone con soddisfazione del suo coach (29 – 21, 10’). Cresce il giovane Cantarini in personalità ed aggressività. La Winterass tiene botta anche col secondo quintetto e senza De Min. Spazio al giovanissimo Michele Rochlitzer, così che dopo 15’ tutti i pavesi sono entrati in campo. E’ il momento migliore per Olginate, che sfrutta i cambi ed un calo fisico della Winterass per allungare, nel finale però la reazione d’orgoglio de pavesi consente di rimanere attaccati (13 – 17, 18’). La Winterass è davanti a metà partita (42 – 36, 20’). Squeo dimostra tutto il suo repertorio spalle a canestro, mentre la difesa aggredisce su ogni pallone. Olginate non vede la biglia e Pavia piazza un parziale di 7 – 0 in due minuti, mostrando anche un paio di contropiedi. Che le gambe non consentano continuità lo dimostra anche questo periodo, dove, dopo un avvio deciso, i pavesi calano. Qualche minuto di confusione che in questo periodo ci sta e Olginate fa sentire il suo fiato alla Winterass (21 – 19, 10’, 59 – 55, 30’). Ultimo quarto con i denti e quintetti inediti per Pavia, con Baldiraghi che prova il doppio play Di Bella e Manuelli e Samoggia e Canterini con “Toro” Mazzantini. Rientra Infanti e Canterini la mette da tre punti tra il tripudio generale, dimostrando di avere anche colpi dall’arco. Mazzantini ha fisico, tiro e occhio svelto. Per gli ultimi cinque minuti Baldiraghi ripropone il quintetto d’avvio col doppio lungo (Squeo e Canterini) perchè vincere in casa all’esordio ci tiene anche lui, così l’ultimo quarto si chiude 23- 18.

Maurizio Scorbati