Serie B - Pavia ingaggia il play Daniele Manuelli

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 184 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie B - Pavia ingaggia il play Daniele Manuelli

Il roster della Winterass Omnia Pavia si impreziosisce con un'altra firma importante: il genovese, ma pavese d'adozione, Daniele Manuelli seguirà Massimiliano Baldiraghi nel suo ritorno a Pavia e porterà il suo contributo nel ruolo di play-guardia. Si tratta di un atleta che il coach della formazione pavese conosce ed apprezza molto. «E' un giocatore che conosco in effetti molto bene - spiega l'allenatore della Winterass - ha giocato tre anni con me a Crema in costante miglioramento, sempre in crescendo. Nell'ultima stagione ha giocato diverse partite partendo in quintetto ed ha risposto in maniera positiva. Ha grande talento, con mani molto morbide. Ci potrà dare una mano in attacco inventando un canestro dal nulla, che poi è la sua caratteristica migliore».

Classe 1994, cresciuto a Loano, Manuelli appunto ha avuto la prima esperienza in Serie B con la Expo Inox Mortara. Nel 2014-15 firma il primo contratto con la Pallacanestro Crema, allenata da coach Baldiraghi. In quell'annata Daniele ha diviso la regia con Mattia Cardellini e si è guadagnato un ulteriore rinnovo biennale, dimostrando una costante crescita nelle cifre personali. Giocatore molto versatile, è stato strappato alla concorrenza di molte squadre di Serie B. La sua esperienza di categoria risulterà molto utile per trovare subito la giusta chimica di squadra. «Manuelli può giocare in tre ruoli: play, guardia e ala piccola - sottolinea Baldiraghi - ha la capacità di ricoprire tutti e tre i ruoli esterni, grazie alla sua fisicità. Ha buone doti di visione di gioco anche se la sua caratteristica è quella di attaccare il canestro, sia in uno contro uno che col tiro da fuori. Lui può difendere su tutti e tre i ruoli esterni e quindi questa sua duttilità è una caratteristica che ci ha fatto pensare che potesse essere ideale per completare il ruolo di esterno».

«Daniele nei tre anni di Crema è sempre migliorato - chiude Baldiraghi - è arrivato dopo una buona stagione a Mortara in serie B ma a Crema ha avuto una crescita sia di minutaggio che nel tiro da tre punti. Non era una sua prerogativa quando arrivò da me, ma è molto migliorato, raddoppiando la sua percentuale nelle triple e questo potrà esserci molto utile. Sono convinto che Daniele ha le doti per migliorare ancora e soprattutto avere maggiore continuità, perché ne ha la possibilità. Deve lavorare ma lui non si tira indietro. Infine conosce perfettamente il mio sistema di gioco e questo è altrettanto importante in una squadra tutta nuova».

Maurizio Scorbati