Serie B - Pallacanestro Crema all'esame Aurora Desio

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 75 volte
Serie B - Pallacanestro Crema all'esame Aurora Desio

La Befana ha purtroppo portato solo carbone per la Pallacanestro Crema. La truppa di Salieri prova domenica contro Desio a ripartire dopo lo stop di Bernareggio, che ha messo fine alla striscia di sette vittorie consecutive, la più lunga nella storia del club. I leoni cremaschi ricevono una squadra in piena salute, che è arrivata vicinissima nel turno precedente alla vittoria contro Piacenza, seconda in classifica. La formazione brianzola, come da tradizione ricca di giovani del proprio vivaio, dopo una serie di cinque sconfitte consecutive ad inizio campionato ha totalmente cambiato faccia, portandosi alle soglie della zona playoff. Decisiva per il cammino della Rimadesio l'impronta data dal lavoro del tecnico Frates, che dopo i fasti della massima serie ha scelto il progetto di Desio per rimettersi in gioco. I brianzoli sono una formazione da battaglia, che compensa un attacco da circa 67 punti a gara con una difesa che mantiene gli avversari sotto i 70 punti. Punti di forza della formazione di Frates sono i due esterni Fumagalli e Perez, entrambi in doppia cifra a livello di realizzazioni.

"Quella con Desio è una partita difficile e delicata" il primo commento di coach Salieri. "Veniamo da una settimana particolarmente sofferta e a ranghi ridotti. Paolin con l'influenza e le assenze per i gravi infortuni di Peroni e Molteni hanno creato una situazione di disagio e di emergenza. Siamo consapevoli che ci aspetta una partita durissima e in salita. Desio è una squadra di valore, fisica, con dieci giocatori ed è in un grande momento di forma. Fumagalli e Mazzoleni hanno tanto talento e punti nelle mani. Sono due punti importanti e dobbiamo fare una grande partita per vincere. Punto forte sul carattere e sull'orgoglio dei miei giocatori per cercare l'impresa." Purtroppo Crema è in piena emergenza per quanto riguarda la situazione infortuni. Saranno sicuri assenti del match Peroni e Molteni, infortunatosi al polso della mano sinistra sabato sera, con Paolin ancora debilitato dall'influenza che non gli ha consentito di allenarsi in settimana. Gli esami strumentali cui Molteni è stato sottoposto hanno evidenziato la necessità di un intervento chirurgico, con conseguenti tampi di recupero allungati. Per i rosanero si tratta di affrontare un incontro sicuramente non facile ed in grado di dare precise indicazioni sul momento di forma di Del Sorbo e compagni, attesi da mesi di probanti verifiche dopo uno scintillante girone di andata disputato ben al di sopra delle previsioni.