Serie B - Ottovolante Virtus Arechi Salerno, un gran secondo tempo condanna la IUL

15.04.2019 11:11 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Ottovolante Virtus Arechi Salerno, un gran secondo tempo condanna la IUL

Affermazione interna per la Virtus Arechi Salerno che - in occasione del ventinovesimo turno del campionato di Serie B Old Wild West - esce vittoriosa dalla sfida tutt'altro che segnata in partenza al cospetto di una mai doma Iul Basket Roma.

Finisce 87-72 al PalaSilvestri in favore dei ragazzi di coach Orlando Menduto, bravi ad invertire il trend di una partita che nei primi venti minuti aveva visto i capitolini imporre i propri ritmi alla contesa anche a causa di percentuali dalla lunga distanza non esattamente lusinghiere per i "blaugrana", al netto di conclusioni ottimamente costruite che semplicemente non hanno voluto saperne di trovare la via del canestro.

La partita

Primo quarto di gioco all'insegna dell'equilibrio con Salerno protagonista di un ottimo inizio e Roma brava a non mollare la presa, cortesia di un Cecchetti formato MVP (28 punti per lui al termine della gara) che permette ai suoi di far registrare appena una lunghezza di ritardo al primo mini intervallo (15-14 al decimo).

Nei secondi dieci minuti di gioco la Virtus paga le pessime percentuali dai 6.75, la Iul al contrario macina gioco e realizzazioni in transizione che valgono un break da 19-28 che consente ai capitolini di chiudere avanti di ben otto lunghezze al termine del secondo quarto (34-42).

Nello spogliatoio salernitano la strigliata di coach Menduto non si fa attendere ed allora, pronti via, è tutta un'altra Virtus, capace di ribaltare il parziale della contesa, trascinata dai centri di Tortù (miglior realizzatore per i padroni di casa con 21 punti) e capitan Maggio, una piovra quando si tratta di bucare la retina in contropiede. Al trentesimo, sebbene di misura, è nuovamente vantaggio Virtus (60-58 con gli ultimi dieci minuti da giocare).

La Iul è commovente per impegno, rispecchia lo spirito guerriero del proprio allenatore e cerca disperatamente di rimanere in scia di una Salerno volenterosa di chiudere i conti rapidamente: Duranti in uscita dalla panchina suona la carica e con un paio di realizzazioni fa aumentare ulteriormente i decibel dell'impianto sito in Matierno. Al resto ci pensa Sanna, bravo in fase di non possesso a mettere la muserola agli esterni in maglia Iul. 

Gli ultimi minuti di gioco sono puro garbage-time, coach Menduto concede il proscenio anche ai giovanissimi Mario e Giuseppe Corvo, con il primo che trova anche la retina proprio negli scampoli finali di gara.

Finisce 87-72 con la Virtus Arechi Salerno all'ottavo successo consecutivo in campionato e la Iul Basket che può comunque esultare per una salvezza matematicamente raggiunta con un turno d'anticipo a causa del ko interno di Valmontone con l'Alfa Catania.

Nel prossimo weekend per i blaugrana finale di regular season sulla parquet della Virtus Pozzuoli, ultima prova generale in vista di una campagna playoff tutta da vivere.

Boxscore

VIRTUS ARECHI SALERNO - IUL BASKET ROMA 87 - 72 (15-14 ; 19-28 ; 26-16 ; 27-14)

VIRTUS ARECHI SALERNO: Diomede 12, Corvo G. 0, Maggio 15, Sanna 6, Visnjic 8, Duranti 11, Leggio 9, Tortù 21, Antonaci ne, Czumbel 0, Corvo M. 2, Villa 3. Coach: Menduto.

IUL BASKET ROMA: Maresca 2, Lestini 14, Padovani 0, Casale 6, Scuderi 17, Piccinini 2, Galli L. 3, Sperduto 0, Galli A. 0, Cecchetti 28. Coach: Sabatino. 

Direttori di gara: Marco Vittori (Castorano, Ascoli Piceno) e Fulvio Grappasonno (Lanciano, Chieti).