Serie B - Omegna in casa non dà scampo all'Etrusca

20.01.2019 10:10 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Omegna in casa non dà scampo all'Etrusca

Torna con una sconfitta dalla trasferta in Piemonte la Blukart che cade sul campo della capolista, la Paffoni Fulgor Omegna. Le due squadre partono contratte, con le difese che prevalgono nei primi cinque minuti di gara e il match può procedere sul filo dell'equilibrio, con Omegna sempre avanti di massimo un possesso. È Mazzucchelli sul finire del tempino a dare un primo vantaggio all'Etrusca, con 4 punti consecutivi, che valgono il 14 a 16, dopo dieci minuti di gara. Nel secondo quarto i padroni di casa aumentano la mole del proprio gioco e i ragazzi di coach Barsotti, costretto a rotazioni inusuali, per assenze e problemi di falli, perdono efficacia in fase offensiva, con Omegna che può andare all'intervallo sul +7, con l'ex di turno Santiago Bruno che segna un canestro dall'alto coefficiente tecnico allo scadere. Al rientro dagli spogliatoi la partita si infiamma, con capitan Nasello che suona la carica peri biancorossi, siglando 9 punti nei primi cinque minuti del terzo quarto, che riportano l'Etrusca a meno 1, con coach Ghizzinardi costretto a chiamare timeout. Omegna si affida alla fisicità di Balanzoni per riprendere il largo, insieme al talento di Samoggia, che ridanno un vantaggio di 9 punti i locali a fine terzo quarto. L'Etrusca non è doma e lotta su ogni pallone anche nell'ultima frazione, con Preti, top scorer della gara per San Miniato con 18 punti, e Lasagni a cercare di riportare in gara la squadra, ma Cantone si scatena e mette 11 punti nell'ultima frazione, spegnendo le velleità di rimonta dei ragazzi di coach Barsotti. Alla fine della gara è la capolista Omegna che può giustamente festeggiare di fronte ad una Blukart che ha giocato una gara di grande tenacia, sopraffatta dall'alto tasso tecnico e di talento degli avversari. "Nella gara di oggi da un lato c'è l'orgoglio per aver giocato una gara di grande spessore, dall'altro il rammarico per non aver gestito al meglio alcune cose semplici sulle quali ci eravamo preparati in settimana." il commento a fine gara di coach Federico Barsotti "Per avere chance di vittoria con Omegna serviva una gara con meno sprecisioni e proprio questa è stata secondo me la più grande differenza tra noi e i primi  della classe: Omegna è stata eccellente nelle cose semplici, guidata  dall'alto tasso tecnico e dall'esperienza dei propri giocatori. Se vogliamo crescere  questa gara ci ha dato delle chiare indicazioni su dove dover migliorare ancora. In generale la gara ha confermato la nostra capacità a saper reagire ai momenti difficili e, nonostante le rotazioni ridotte, abbiamo messo in campo grande energia e capacità di colpire in contropiede, soprattutto nella seconda parte di gara. Questo è un ottimo punto dal quale ripartire per il  cammino delle prossime importanti giornate di campionato.".

Paffoni Fulgor Omegna - CreditAgricole-Blukart Etrusca San Miniato 86 - 77

Blukart: Nasello 14, Mazzucchelli 13, Benites 3, Apuzzo 5, Preti 18, Neri 5, Trentin ne, Capozio, Lasagni 14, Magini 5, Ciano, Regoli. All. Barsotti Ass. Ierardi, Carlotti e Latini

Omegna: Grande 12, Bruno 15, Samoggia 16, D'Alessandro ne, Arrigoni 9, Ramenghi ne, Balanzoni 11, Guala ne, Cantone 14, Gueye ne, Bovio ne, Scali 9. All. Ghizzinardi Ass. Rabbolini

Parziali: 14 - 16, 40 - 33, 60 - 51, 86 - 77

Arbitri: Pietro Rodia di Avellino e Giuseppe Vastarella di Napoli