Serie B - Nuovo colpo Green: da Livorno arriva Davide Marchini

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 151 volte
Serie B - Nuovo colpo Green: da Livorno arriva Davide Marchini

Altro colpo sul fronte esterni piazzato dal Green: a Palermo arriva Davide Marchini, play-guardia proveniente dalla Don Bosco Livorno, 13.1 punti di media in C Gold la passata stagione.

Una vita trascorsa tra i campi della sua Toscana, lui che è nativo di Sarzana (SP), e due esperienze lontano dalla casa d’adozione, in Puglia e Liguria, questa sì la sua terra natale, apprendendo i segreti della pallacanestro tra B e C. Davide Marchini, classe ’95, nonostante la giovane età ne ha fatta di strada: una ricca trafila con le giovanili a Livorno – nel curriculum diverse apparizioni alle finali nazionali d’Eccellenza – e la prima stagione in DNB a diciassette anni, chiusa con 4.6 punti di media; poi una breve parentesi al Basket Francavilla, sempre in Serie B, con 10.8 di media in 13 presenze, e l’approdo allo Spezia BK Club, questa volta in C Silver, nel gennaio del 2015: è in Liguria che Marchini completa la sua maturazione cestistica, aiutando La Spezia a raggiungere per due anni di fila i playoff con 9.3 punti ad incontro, quanto basta per guadagnarsi il ritorno in Toscana la stagione seguente, in maglia Don Bosco Livorno. Nell’ultimo campionato di C Gold, Davide ha addirittura incrementato il suo rendimento (13.1 punti ad allacciata di scarpe) piazzando anche il suo personalissimo career high di 26 punti contro la N.B. Altopascio.

Play-guardia di 186 centimetri, Davide Marchini è un giocatore giovane, ambizioso, e che dimostrato grande professionalità nel corso della sua carriera. Una parabola di crescita costante e una grande esperienza nazionale, a dispetto dei suoi ventidue anni, sono stati i pilastri sui quali si è concretizzato il suo arrivo al Green. «Sono onorato di aver ricevuto la chiamata del Green Basket – ha commentato il nuovo esterno biancoverde - in un campionato ambizioso e importante come la Serie B. Sin dal primo giorno mi metterò a disposizione di coach e squadra, dando sempre il massimo, in una piazza come Palermo che merita di respirare grande pallacanestro».