Serie B - Mastria Vending Catanzaro fa il colpaccio a Palestrina

15.04.2018 20:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 96 volte
Serie B - Mastria Vending Catanzaro fa il colpaccio a Palestrina

Palestrina per il primo posto, Catanzaro per l'ottavo, ci si gioca tutto o quasi in quaranta minuti al PalaIaia.
Rientra Visnjic ed è la buona notizia in casa Citysightseeing, ma non è l'unica. Barsanti subito caldissimo e Fiorucci, lanciato ancora in quintetto, aggiunge rimbalzi e punti, Alessandri chiude il break con un morbido sottomano che scatena il timeout di Tunno. C'è Morici però e l'argentino non è da meno, quasi esclusivamente da lui il contributo che riporta a contatto Catanzaro, nonostante la media di Barsanti da tre si aggiorni a 4/4. Spazio per il sorpasso ospite, senza Morici fuori con due falli sono Medizza e Dell'Uomo ad andare a referto, poi fino alla prima sirena è botta e risposta, equilibrio sovrano e punteggio che rispecchia fedelmente l'andamento: 22-22.
Si alza dalla panchina Pichi iniziando da subito a martellare col suo tiro dalla distanza, break tutto a sua firma ma per Palestrina fanno voce grossa Visnjic e Gatti, trovando nel pitturato i punti che erano mancati nei primi frangenti. A metà frazione una bomba di Catanzaro vale il 32-34, Palestrina si arresta, tra sfortuna ed errori, Catanzaro fallisce due tiri liberi con Medizza ma alla fine riesce ad aggiornare il massimo vantaggio, facendo breccia nella difesa con Battaglia: 32-38. Calabresi scatenati approfittando del momento di difficoltà, non basta il timeout, anzi Battaglia colpisce anche dall'arco e sull'appoggio di Medizza la forbice si attesta sulla doppia cifra. Piccolo passo in avanti ma pur sempre importante il jumper in chiusura di G.Rossi che limita i danni all'intervallo.
Palestrina cerca maggiori e migliori riferimenti per battere una difesa che si conferma tra le più arcigne del torneo. Barsanti e Visnjic eseguono lo spartito alla perfezione, il match si fa vibrante accendendosi decisamente. Palestrina accorcia a -4 ma Catanzaro resiste bene e riporta ad otto le lunghezze a proprio vantaggio. Arrivando con maggiore decisione sotto canestro le percentuali dei padroni di casa si alzano, col 45-48 solo un possesso di distanza e Duranti ha la palla per il -1 ma non va. Dall'altra parte immediata punizione di Battaglia e un minuto folle con un paio di chiamate arbitrali cervellotiche (tecnico alla panchina) tengono lontana Palestrina. Tuttavia l'intensità in campo fa ben sperare e con pazienza il divario viene nuovamente rosicchiato: si sblocca G.Rossi appostato nell'angolo e servito in transizione da Alessandri (52-54), il play però commette fallo sul canestro buono di Dio ed è tutto da rifare. Ultimo canestro del quarto di Barsanti imbeccato da Alessandri, la terza sirena arriva con un match completamente riaperto, Catanzaro difende un punto di vantaggio: 56-57.
Il sorpasso ha la firma di Duranti, a segno il tentativo da tre dopo tanti sbagliati, Morici nel momento del bisogno si carica i compagni sulle spalle e completa tre esecuzioni perfette, tra cui la tripla che riporta sopra Catanzaro: 62-64. Timeout di Lulli, Palestrina reagisce con Gatti esemplare nel gioco in post-basso e punteggio ora che indica 66-64. Il minuto tecnico adesso lo pretende Tunno, cinque minuti alla fine, suspance al PalaIaia. Continui capovolgimenti, riprende quota la Mastria Vending e in un amen Pichi costruisce un margine di cinque punti molto pericoloso. Polveri bagnate per i prenestini, Battaglia si scatena e crea un solco che fa male. Ci prova fino all'ultimo Palestrina, rincorrendo e cercando di commettere fallo per arrivare in bonus e mandare in lunetta gli ospiti. Visnjic regala un'ultima speranza a dieci secondi dalla fine, Morici fa 1/2 e Barsanti compie un miracolo: 78-79. A due secondi dal termine Battaglia va sulla linea della carità e segnando il primo sbagliando il secondo certifica il colpaccio di Palestrina 78-80 che costringe a decidere il primo posto all'ultima giornata.

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Gatti 10, Fiorucci 1, Alessandri 6, F.Rossi ne, G.Rossi 6, Barsanti 29, Duranti 7, Cecconi ne, Mattei ne, Paesano 2, Gobbato, Visnjic 17. All. Lulli
MASTRIA VENDING CATANZARO: Pichi 13, Calabretta, Battaglia 15, Miljancic ne, Mastria ne, Di Dio 3, Morici 24, Medizza 11, Dell'Uomo 9, Biordi 5. All. Tunno
Parziali: 22-22, 34-43, 56-57