Serie B - La Rekico Faenza ingaggia Marco Petrucci

08.07.2018 10:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 299 volte
Serie B - La Rekico Faenza ingaggia Marco Petrucci

La Rekico cala il tris di acquisti con Marco Petrucci, volto conosciuto dai tifosi faentini. L'ala toscana giocava infatti a Montecatini, squadra che ha sbarrato la strada della semifinale play off ai Raggisolaris lo scorso maggio. In quell'occasione Petrucci si è messo in mostra a suon di punti e rimbalzi, risultando decisivo con 15 punti in gara 1, e con ottime prestazioni nelle altre due sfide. Ora che è un giocatore della Rekico, metterà tutte le sue doti al servizio di coach Friso, ricoprendo il ruolo di ala piccola nel quintetto base. L'attuale roster manfredo conta dunque sei pedine: i confermati Silimbani, Venucci e Chiappelli e i nuovi arrivati Petrucci, Costanzelli e Gay.

 

Nato a Viareggio il 30 aprile 1992, Petrucci inizia a giocare a pallacanestro nella società della sua città poi passa al Pistoia Basket 2000, dove completa il percorso nelle giovanili nell'Under 17 e nell'Under 19: inoltre viene aggregato alla prima squadra in Legadue, esordendo a 17 anni nel secondo campionato nazionale. Nel 2011 si trasferisce ad Altopascio in C Gold Toscana, restandovi per tre stagioni, conquistando la chiamata in serie B da Monsummano, campionato in cui debutta nel 2015/16. In quella stagione, affronta per la prima volta da avversario la Rekico. Nel 2016 inizia l'avventura a Montecatini (società che prende il posto di Monsummano), restandovi fino allo scorso maggio.

 

“Appena Faenza mi ha cercato, ho subito accettato senza pensarci due volte anche se avevo offerte da altri club – spiega Petrucci -: è stata infatti una trattativa lampo. Quando ho giocato in quel palasport nell'ultima stagione sono rimasto impressionato dai tifosi e dal loro calore e così quando ho avuto la possibilità di traferirmi in quella piazza, non me la sono lasciata sfuggire. Inoltre la società e la dirigenza sono davvero molti serie e sono convinto ci siano le basi migliori per disputare una stagione da protagonisti. Sono molto motivato per questa nuova avventura e anche a livello personale sarà importante, perchè per la prima volta giocherò lontano dalla Toscana.
 

Sono un'ala piccola, ma a Montecatini sono stato impiegato anche da ala grande senza problemi. Per caratteristiche direi che sono un tiratore e infatti mi piace molto tirare da tre, anche se in difesa non mi risparmio e mi rendo utile a rimbalzo, mettendomi al servizio dei compagni. Dalla prossima stagione mi aspetto molto: la società è ambiziosa e sono certo che disputeremo un ottimo campionato. Non vedo l'ora di giocare davanti ai miei nuovi tifosi”.

 

Questo il commento del general manager Andrea Baccarini.

“Siamo molto contenti dell'arrivo di Petrucci, perchè è un giocatore importante per la categoria – sottolinea il dirigente - e soprattuto per il fatto che ha accettato subito di venire a Faenza, facendoci capire di essere molto motivato. Ci sono sempre piaciuti gli atleti che hanno mostrano entusiasmo per la nostra piazza ed è stato uno dei segreti che ci ha permesso di crescere così tanto in questi anni dentro e fuori dal campo. Marco è un'ala che può essere pericolosa con il tiro da tre e a rimbalzo ed inoltre è molto solido sotto canestro. Per caratteristiche è perfetto per il progetto di formazione che stiamo costruendo insieme a Friso e si adatta perfettamente al suo modo di giocare”.