Serie B - La Malloni P.S.Elpidio conferma Fabrizio Piccone

25.07.2017 16:05 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 116 volte
Serie B - La Malloni P.S.Elpidio conferma Fabrizio Piccone

Dopo Romani, Torresi e Cernivani scocca l’ora di Fabrizio Piccone, il talentuoso play-guardia di Lanciano vestirà ancora biancoazzurro. Classe 1998 e di fatto ancora “under”, Fabrizio resta a P.S.Elpidio stavolta non in prestito ma con la formula del trasferimento definitivo diventando quindi un patrimonio assoluto della Malloni. Dopo l’ottimo campionato disputato la conferma di Piccone è stata da sempre una delle priorità del sodalizio di Via Volta, la ferma volontà poi dell’atleta ha di fatto accelerato una trattativa davvero semplice. Soddisfazione evidente in casa biancoazzurra per la riconferma di un giocatore che nonostante la giovane età ha già dimostrato sfrontatezza e personalità, caratteristiche che unite alla voglia di crescere e migliorare posso fare di lui un giocatore di assoluto valore. Lo sa bene coach Domizioli che già dalla scorsa stagione gli ha più volte fatto saggiare il parquet affidandogli le chiavi della squadra in momenti topici.

“Voglio ringraziare la società per avere creduto in me – esordisce Fabrizio – ho vissuto un anno bellissimo a P.S.Elpidio e ci tenevo davvero tanto a restare in questa splendida città. Ho imparato molto negli scorsi mesi e voglio continuare a crescere, questo è il posto giusto per giocare a basket e per migliorarsi giorno dopo giorno. Ringrazio anche i tifosi che sono stati sempre calorosissimi con noi, cercherò di dare tutto me stesso anche quest’anno sperando di raggiungere ancora una volta i playoff”.

Euforia anche sponda staff elpidiense con il DS Pallotti che aggiunge un altro pezzo al mosaico biancoazzurro. “Fabrizio è uno degli under più interessanti della categoria e l’esperienza dello scorso anno ci è stata utile per capire che è il classico giocatore che fa al caso nostro. Abbiamo raggiunto l’importante accordo con Lanciano per l’acquisizione definitiva del suo cartellino e speriamo questa sia soltanto la prima tappa di una carriera cestistica di un certo livello”.