Serie B - La Di Pinto Panifici Bisceglie espugna Senigallia

05.11.2018 16:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 151 volte
Serie B - La Di Pinto Panifici Bisceglie espugna Senigallia

Il colpaccio sull’ostico parquet di Senigallia è un toccasana per la classifica e il morale della Di Pinto Panifici Bisceglie, al quinto successo nelle prime sei giornate del campionato di Serie B di pallacanestro. I nerazzurri di coach Gigi Marinelli hanno sbancato il campo marchigiano in virtù di una prestazione di spessore, opponendo una difesa generosa e attenta all’ottima formazione di casa, riuscendo a prendere le redini del confronto e conservando un vantaggio, seppure esiguo, fino alla sirena conclusiva.

Buono spunto dei Lions in approccio: 0-6 con l’apporto di Cesare Zugno (schierato nello starting five); 6-12 marchiato a fuoco dai sette punti realizzati da Sasha Kushchev. Senigallia ha messo la testa avanti in chiusura di primo quarto ma uno 0-7 confezionato da Gianluca Tredici e Daniele Tomasello ha spinto i viaggianti di nuovo sul +6 (18-24). Bisceglie avanti di tre lunghezze a metà gara, in ragione del gran lavoro difensivo, nonostante il 3/12 nel tiro pesante e il 37% complessivo al tiro.

Partita dal punteggio basso anche nel terzo parziale: la squadra di Foglietti ha fallito il sorpasso con l’ex Andrea Maggiotto dalla lunetta sul 36-37 e dopo essere risalita dal -5 ha capovolto il punteggio nell’ultimo minuto della frazione, incassando però l’immediato canestro di Tredici. Ultimo periodo aperto dagli acuti di Kushchev da sotto e Cantagalli (gioco da tre punti, 47-53). Il determinato Gurini (top scorer della sfida) ha riportato Senigallia sul -1 (54-55) ma Tredici e una tripla di Marco Rossi gli hanno replicato (58-62).

Lo sfondamento fischiato a Gurini su Rossi ha concesso alla Di Pinto Panifici un possesso capitalizzato da Tredici (2/2 ai liberi) e il canestro di Gianni Cantagalli all’inizio dell’ultimo minuto è valso il +6 (60-66). Lo stesso esterno livornese, dalla lunetta, ha fissato il punteggio sul 62-68.

Un’affermazione pesante per l’economia della classifica dei nerazzurri, sempre al comando del girone C in coabitazione con San Severo (che però ha giocato una partita in meno) e Fabriano (che al contrario ha una gara in più). L’ennesima iniezione di fiducia e di entusiasmo per un ambiente cestistico biscegliese che tiene i piedi per terra e progetta una crescita passo dopo passo.

SENIGALLIA-DI PINTO PANIFICI BISCEGLIE 62-68

Senigallia: Giampieri 4, Giacomini 3, Gurini 22, Morgillo 4, Pierantoni 8, Maggiotto 12, Ricci 7, Crescenzi 2. N.e.: Figueras Oberto, Diamantini, Maiolatesi. Allenatore: Stefano Foglietti.
Di Pinto Panifici Bisceglie: Rossi 14, Zugno, Cantagalli 17, Tredici 16, Kushchev 9, Tomasello 8, Chiriatti 2, Smorto 2, Razic. N.e.: Lopopolo. Allenatore: Luigi Marinelli.
Arbitri: Lorenzo Bianchi di Rimini, Marco Albertazzi di Bologna.
Parziali: 16-15; 30-33; 47-48.
Note: nessun uscito per cinque falli. Tiri da due: Senigallia 18/36, Bisceglie 18/39. Tiri da tre: Senigallia 2/21, Bisceglie 5/21. Tiri liberi: Senigallia 20/25, Bisceglie 17/26. Rimbalzi: Senigallia 37, Bisceglie 34. Assists: Senigallia 8, Bisceglie 6.