Serie B - La Blukart tenta lo sgambetto alla Fiorentina

13.01.2018 08:55 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 65 volte
Serie B - La Blukart tenta lo sgambetto alla Fiorentina

Prima trasferta del girone di ritorno per la Blukart Etrusca San Miniato, che domenica prossima 14 Gennaio alle ore 18:00 andrà a fare visita alla All-Foods Fiorentina Basket, nell'impianto di San Marcellino, alle porte di Firenze, per la seconda giornata di ritorno del girone A del campionato di Serie B. La partita sarebbe comunque stata ad alto coefficiente di difficoltà per i ragazzi di Barsotti, che affronteranno la seconda forza del campionato, qualificata per le Final-eight di Coppa Italia e tra le principali protagoniste del campionato. A complicare ulteriormente le cose alla Blukart è stata l'inattesa sconfitta dei gigliati a Cecina nel turno scorso, che impone alla squadra di Coach Andrea Niccolai di evitare a tutti i costi un ulteriore passo falso e di presentarsi sul parquet di Via Chiantigiana quanto mai concentrata e determinata. Da un altro punto di vista invece il risultato della partita di Cecina potrebbe in qualche modo avvantaggiare i samminiatesi poiché ha contribuito a far aumentare la pressione psicologica sulle spalle della All-Foods, che sarà costretta a vincere a tutti i costi per difendere il proprio secondo posto in classifica dall'attacco dell'Urania Milano, che la segue a soli due punti di distanza. La Blukart invece, che non gode dei favori del pronostico, non avrà niente da perdere in questa partita e potrà esprimere il proprio gioco in assoluta tranquillità, corroborata anche dal convincente successo di domenica scorsa sulla Libertas Liburnia Livorno. La prospettiva però che i Viola possano farsi condizionare dalle influenze psicologiche di quanto accaduto al PalaPoggetti appare concretamente poco realistica: la Fiorentina dispone di un roster composto da giocatori di grande qualità e, soprattutto per quanto concerne il quintetto base, di grande esperienza. Giocatori come il play Alessandro Grande (classe '94), la guardia Simone Berti (classe '85), le ali Salvatore Genovese (classe '87) e Jacopo Lucarelli (classe '95), il centro Diego Banti (classe '83) hanno tutti militato in formazioni di Serie A2 e nelle più importanti di Serie B e non avranno quindi difficoltà a gestire la pressione, ma saranno animati da una gran voglia di riscatto per l'inattesa sconfitta, arrivata dopo sette vittorie consecutive. Nella gara di andata al PalaFontevivo l'Etrusca fu brava a tenere testa ai propri avversari per quasi tutta la durata dell'incontro, arrendendosi solo nel finale alle giocate di gran classe dei giocatori in casacca viola; nel corso del campionato però la Fiorentina ha migliorato notevolmente il proprio amalgama ed il proprio gioco di squadra e quindi l'avversario che si troverà di fronte domenica prossima sarà assai più forte di quello incrociato ad inizio stagione. "È una partita difficilissima, contro una squadra che in casa è ancora imbattuta e sta giocando un campionato di altissimo livello" il primo commento di coach Federico Barsotti di presentazione alla gara "Dopo la sconfitta di Cecina Fiorentina avrà grande voglia di riscatto, ma noi dobbiamo giocare una gara di grande coraggio ed esaltarci quando riusciamo a fare cose positive. Fiorentina è la squadra che ha il migliore attacco del girone e il nostro primo obiettivo è cercare di tenerli sotto media, perché non possiamo avere possibilità di vittoria giocando una gara a 90 punti. Hanno giocatori fortissimi per la categoria, come Grande, Genovese e Berti, ma vogliamo competere con il loro livello, stare in partita e mettere pressione sulla squadra di Niccolai, minuto dopo minuto, fino ad assaporare e credere nell'impresa, in una gara che non ci vede chiaramente favoriti, ma che abbiamo il dovere di giocare al massimo, credendo sempre di più nella nostra forza di squadra.".