Serie B - L'ultimo quarto condanna Teramo a Fabriano

11.03.2018 22:01 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 82 volte
Serie B - L'ultimo quarto condanna Teramo a Fabriano

Resta ancora la maledizione delle zero vittorie esterne nel girone di ritorno, il Teramo Basket 1960 infatti esce sconfitto dal PalaGuerrieri di Fabriano con il punteggio di 79-71. C’è tanto rammarico per i biancorossi, i quali hanno condotto per tre quarti abbondanti di gioco salvo poi pagare dazio nell’ultima frazione con un parziale di 23-10 a favore dei padroni di casa.

 

Il Teramo parte subito forte e dopo quattro minuti arriva il primo mini break (7-12) che costringe coach Aniello a chiamare time out. Milojevic è strepitosto (12 punti e 5 rimbalzi per lui nel primo quarto) e Fabriano non riesce a trovare le contromosse in fase difensiva, Salamina colpisce dall’arco per il 13-24 mentre Musso chiude dalla lunetta il quarto sul 16-28.

Nella seconda frazione i padroni di casa provano a rientrare con Gialloreto che firma il parziale del 25-31, Bianchi decide di riordinare le idee chiamando minuto e la reazione arriva immediata con le triple di Nolli e Staffieri a ridare la doppia cifra di vantaggio (30-40 al 17’). Aniello si affida alla fiscità di Vita Sadi e alla grinta di Dri, Fabriano comincia a rosicchiare punti (37-40) e ci pensano due canestri di Osmatescu a mantenere il vantaggio all’intervallo sul 38-44.

La ripresa si apre con una bomba di Staffieri che dà il 38-47, il Teramo continua a condurre contenendo ogni tentativo di rimonta dei cartai, Fabriano trova energia dal giovane Vita Sadi che porta i suoi sul 51-52 al 26’ ma l’asse Salamina – Milojevic funziona a meraviglia e, con l’ausilio di Musso e Staffieri, i biancorossi chiudono il terzo quarto sempre avanti nel punteggio sul 56-61.

L’inerzia però comincia a cambiare nell’ultima frazione, una tripla di Gialloreto porta in parità il match al 32’ ed un successivo tiro libero di Bruno dà il primo vantaggio a Fabriano (62-61). A questo punto le due squadre cominciano a rispondersi colpo su colpo, come due pugili, ed è sempre una splendida giocata del duo Salamina – Milojevic a ridare la nuova parità al 37’ (67-67). Fabriano però pesca il jolly di giornata con Vita Sadi che con un paio di giocate importanti porta i suoi sul 71-67, l’ultimo colpo di coda teramano è un canestro di Salamina ma ci pensa Gialloreto a piazzare il colpo del ko con una tripla allo scadere dei 24 secondi che manda in delirio i 2100 spettatori del PalaGuerrieri. Ci pensano poi Dri e lo stesso Gialloreto a sigillare il punteggio sul 79-71 finale.

 

È una sconfitta che al momento tiene fuori il Teramo dalla zona playoff e sarà fondamentale vincere la prossima partita contro Civitanova, in quello che sarà un vero e proprio spareggio per rimanere in corsa con le prime otto del girone.

 

TABELLINO

 

RISTOPRO FABRIANO – TERAMO BASKET 1960  79- 71

(16-28, 22-16, 18-17, 23-10)

Ristopro Fabriano: De Angelis 5, Dri 16, Quercia 5, Gialloreto 27, Bugionovo, Bruno 5, Vita Sadi 12, Marsili 4, Cicconcelli, Conti, Monacelli 4, Cimarelli 1. Coach: Daniele Aniello

Teramo Basket 1960: Lagioia 10, Salamina 11, Musso 8, Piccinini, Osmatescu 4, Milojevic 20, Di Eusanio, Staffieri 11, Nolli 3, Errera 4. Coach: Piero Bianchi