Serie B - Grande entusiasmo al raduno dei Lions Bisceglie

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 157 volte
Serie B - Grande entusiasmo al raduno dei Lions Bisceglie

Una partecipazione di pubblico notevole. Oltre 300 persone, nel tardo pomeriggio di mercoledì 16 agosto, hanno sfidato il gran caldo per assistere all’ormai tradizionale appuntamento col raduno dei Lions allargato ai sostenitori nerazzurri. Sugli spalti del PalaDolmen tanti appassionati, la tifoseria organizzata degli Sconvolts e diversi volti nuovi: tutti incuriositi dalla possibilità di poter incontrare i protagonisti della stagione agonistica 2017-2018 che nei fatti è iniziata il mattino successivo col primo allenamento del lungo precampionato. Chi non ha potuto essere presente fisicamente ha seguito la diretta dell’evento su BisceglieViva, mediapartner del club.

L’intervento d’apertura è stato affidato, per la società, al dirigente Vito Magarelli, che ha rivolto un “in bocca al lupo” ai sedici componenti del roster della prima squadra che sarà ai nastri di partenza del torneo di Serie B. Ringraziamenti non di circostanza ma fortemente sentiti, quelli espressi nei confronti dei tanti sponsors che sostengono l’attività dei Lions e all’amministrazione comunale che ha recentemente prolungato l’affidamento in gestione dell’impianto di via Ruvo al sodalizio nerazzurro.

Meritata passerella anche per gli istruttori del Centro Minibasket e i tecnici del settore giovanile, guidati rispettivamente da Sara Pasquale e Pasquale Scoccimarro. Applausi scroscianti per i sette atleti del vivaio integrati nel roster, i due under (assente giustificato Davide Pucci, che raggiungerà i suoi nuovi compagni fra alcuni giorni) e i sette cestisti “senior”, presentati uno per volta, ultimo Riccardo Antonelli salutato da un’autentica ovazione.

Timoniere indiscusso della compagine pugliese e a capo dello staff tecnico il riconfermato Domenico Sorgentone, amatissimo dai tifosi e dall’ambiente. Il trainer abruzzese ha rimarcato quanto sia indispensabile «dimenticare tutto quello che di buono è stato fatto nell’annata appena trascorsa e concentrarsi sul futuro». Il direttore sportivo Sergio Di Nardo e il general manager Luigi Sanna hanno evidenziato l’età media piuttosto giovane di un gruppo formato da prime scelte della dirigenza e del coach. Chiusura affidata al dirigente Daniele La Fortezza che ha ribadito la necessità di una risposta importante da parte della città nella campagna abbonamenti.