Serie B - Fiorentina, importante successo esterno contro Oleggio

05.11.2018 05:10 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 126 volte
Serie B - Fiorentina, importante successo esterno contro Oleggio

Fiorentina ancora a segno: nel turno di sabato i viola hanno espugnato il campo della Mamy Oleggio vincendo per 93-72. "Una bella vittoria in un campo molto difficile" afferma coach Andrea Niccolai.

"Sono due punti pesanti perché ad Oleggio hanno già perso due nostre dirette concorrenti per l'alta classifica come Piombino e Vigevano. Con questo risultato abbiamo iniziato nel migliore dei modi un ciclo di partite  difficili e ravvicinate che ci vedrà impegnati mercoledì sull'ostico campo di Siena, domenica in casa con Cecina, e fra quindici giorni a Montecatini contro una squadra che fra le mura amiche è imbattuta".

Intanto per i viola la soddisfazione di un risultato importante ottenuto con grande compattezza e maturità. "E' stata davvero una bella vittoria di squadra - prosegue Niccolai - una gara in cui dieci giocatori si sono alternati in campo con intensità e determinazione. Abbiamo tirato con buone percentuali ma è stata la difesa a permetterci di imporre il break decisivo nell'ultimo quarto: solo 12 punti concessi ad una squadra con tanti punti nelle mani come Oleggio sono un dato veramente significativo. Tutti hanno fornito un contributo decisivo: dai nostri "capitani", Berti, Banti e Vico è arrivato l'esempio con un'atteggiamento deciso e aggressivo, tutti gli altri li hanno seguiti compresi i giovanissimi Drocker e Udom che hanno giocato minuti veri con personalità. Giocando tre partite in una settimana allungare le rotazioni può essere un'arma in più".

Rientrata a Firenze, la Fiorentina ora si rimetterà subito al lavoro in vista della gara di Siena, mercoledì 7 alle 21.15. "Ora dobbiamo esser bravi ad archiviare mentalmente questa vittoria - conclude il coach - e ripartire subito con concentrazione per preparare al meglio la gara di Siena, perché sappiamo bene quanto la Virtus possa esaltarsi in casa. Dobbiamo arrivare carichi e pronti a combattere per quaranta minuti".