Serie B - Fiorentina Basket: ufficiale l'arrivo di Nicola Savoldelli

09.08.2018 19:36 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 346 volte
Serie B - Fiorentina Basket: ufficiale l'arrivo di Nicola Savoldelli

“Quando la Fiorentina mi ha fatto la sua offerta e coach Niccolai mi ha parlato, mi ha illustrato i programmi e le possibilità anche per la mia crescita individuale, non ci sono stati dubbi”. Così Nicola Savoldelli racconta la sua scelta per la prossima stagione. Playmaker classe 1997, 183 cm per 78 kg, Nicola ha firmato un contratto su base biennale dopo una interessante stagione con Rieti in A2.
“Ho accettato con entusiasmo - ha aggiunto Savoldelli - di far parte del progetto pluriennale della Fiorentina Basket, che con programmazione e professionalità vuole riportare la fantastica città di Firenze ad alti livelli. La squadra che sta per essere assemblata ha tutte le qualità per fare bene. So che come playmaker, insieme a Simone Berti, avrò una particolare responsabilità in campo ma questo non mi preoccupa ed anzi mi da la giusta carica per affrontare una stagione che sarà per me molto importante”. “Certamente – ha concluso il giocatore - sapremo dare il giusto stimolo agli appassionati fiorentini perché ci seguano sempre più numerosi e sopratutto orgogliosi della loro squadra".
Savoldelli è un prodotto delle giovanili di Bergamo, con una parentesi vincente nel 2015 quando con la Stella Azzurra Roma conquista lo scudetto under 19. Con i senior vanta già esperienze importanti: tre anni fa la stagione di esordio in serie A2 con Treviglio, poi la positiva annata culminata con i playoff a Valsesia e lo scorso anno ancora in A2 a Rieti. Con le Nazionali giovanili ha disputato l’Europeo under 16 a Kiev e il Mondiale under 17 a Dubai.
Per coach Andrea Niccolai “Nicola, pur essendo ancora un under, avrà un ruolo chiave nella squadra, sarà un giocatore importante al pari dei senior. Ha alle spalle esperienze molto formative, è un ragazzo di talento e di personalità che con il lavoro è l'applicazione quotidiana può senz'altro sviluppare tutte le qualità necessarie per guidare la squadra”.