Serie B - Fiorentina Basket, in campo a San Marcellino contro Valsesia

07.02.2018 11:16 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 92 volte
Serie B - Fiorentina Basket, in campo a San Marcellino contro Valsesia

Fiorentina in campo nel turno infrasettimanale, contro l’ostica Valsesia. “Quella di stasera – commenta Andrea Niccolai - sarà una partita molto delicata, perché incontreremo una squadra di alto livello che in trasferta ha un rendimento eccellente, con ben sei vittorie conquistate. All’andata ci ha messo davvero in difficoltà. Riuscimmo a prevalere solo grazie ad uno straordinario rush finale dopo essere stati sotto di venti punti”.

“Con l’aiuto del nostro pubblico - continua il coach - dovremo essere aggressivi fin dal primo minuto, per impedire agli uomini di coach Bolignano di sviluppare la loro ottima pallacanestro. Valsesia ha battuto due volte Milano e due volte Piombino. Quindi è una squadra pericolosissima con grandi qualità tecniche e caratteriali”.
“Noi vogliamo mettere in campo - sottolinea Niccolai - quella fisicità, quella durezza che ci è mancata a Empoli. Con tutti i giocatori dovremo essere più solidi e consistenti in area e presenti nello scontro ai rimbalzi. Senza queste prerogative facciamo fatica, perché siamo una squadra che non ha giocatori di una stazza importante”.
“Valsesia - spiega l’allenatore viola - può contare su tre bomber importanti come Magrini, Sodero e Gatti, esterni capaci di segnare 20 punti a partita. Ci sono poi giocatori di grande agonismo come Quartuccio, il playmaker, e Gloria, un pivot molto alto e dinamico per gli standard di questo campionato. La squadra poi è completata da diversi giicatori di grande reattività e atletismo che danno ritmo e intensità alla squadra, come il play/guardia Martina ed il lungo Farabegoli”.
“Siamo a due terzi del campionato – conclude Niccolai – ed abbiamo vinto l’ottanta per cento delle gare. Un risultato straordinario. Da ora in poi ogni partita, in casa e fuori, avrà un diverso peso specifico. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa per continuare ad alimentare i nostri sogni”.