Serie B - Fiorentina Basket battuta nel finale a Milano da Super Flavor

Niccolai: “Condannati dagli episodi. Prestazione positiva e convincente nonostante la sconfitta”
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 139 volte
Serie B - Fiorentina Basket battuta nel finale a Milano da Super Flavor

Una trasferta amara quella della Fiorentina Basket che sabato sera a Milano ha perso in volata nella sfida con Super Flavor, chiusa sul punteggio di 78-73. Una sconfitta in cui i viola hanno comunque dimostrato grande tenacia e carattere, lottando punto a punto e cedendo solo all’ultimo possesso.

C'è rammarico – commenta Andrea Niccolai - perché abbiamo sfiorato una vittoria pesante in una trasferta difficilissima. Abbiamo fatto una partita convincente ma è mancato quel pizzico di cattiveria e di lucidità per portarla a casa. Abbiamo perso negli ultimi secondi per degli episodi: sul pareggio a 30’ dalla fine avevamo la palla in mano ma purtroppo l’abbiamo persa commettendo un fallo antisportivo per recuperarla. Sul -1 con 10 secondi da giocare ci è sfuggito il rimbalzo che ci avrebbe permesso di tirare per vincere. Sul -3 successivo lo 0/2 ai liberi ci ha negato l’ultima chance. Se da una parte c'è il rimpianto per aver sfiorato questo colpaccio, dall'altra – prosegue il coach - la consapevolezza di essercela giocata fino alla fine contro una big del campionato, che ha tirato con il 50% da tre punti. Una prestazione positiva perché abbiamo fatto dei passi avanti importanti sia rispetto alla sconfitta con Omegna che alla vittoria con Valsesia dove, tolta l’eccezionale rimonta, non avevamo fatto una buona gara. Ho avuto risposte incoraggianti sul piano della crescita tecnica e mentale”.

Quella contro Milano è stata una partita iniziata in salita, ma che nel terzo quarto la Fiorentina ha saputo ribaltare con un parziale di 24 a 8 passando a condurre la gara poi rimasta in equilibrio fino all’ultima azione.

La partita ha avuto un inizio anomalo - prosegue Niccolai - Milano si è presentata senza Laudoni sostituito in quintetto da Paleari, uno dei lunghi più forti del campionato all’esordio in questa stagione, out fino a ora per problemi fisici. Quindi con l’accoppiata Eliantonio-Paleari sottocanestro, situazioni di gioco in area ed equilibri in campo che non potevamo preparare. Ma dopo qualche problema difensivo, i ragazzi sono stati bravi a capire cosa c'era da fare e ad adeguarsi, sia al metro arbitrale che alle difficoltà inedite che Milano presentava. Questa è un aspetto su cui stiamo migliorando e che deve diventare una nostra forza. Ottimo l’impatto dopo l’intervallo, bene il terzo quarto dove avevamo creato un divario importante. Lì abbiamo concesso tre bombe consecutive che hanno rimesso in carreggiata gli avversari nel momento in cui avevamo noi l’inerzia della gara. Milano è rientrata in partita, poi la partita è rimasta in equilibrio fino agli episodi finali”.

Oggi la squadra tornerà in campo in vista della prossima trasferta, domenica a Livorno. “Abbiamo visto che giocando la nostra pallacanestro possiamo essere competitivi anche con squadre importanti, ora – conclude il coach - dobbiamo proseguire il lavoro individuale e di squadra che stiamo facendo per continuare a crescere e migliorare”.