Serie B - Crema cerca la prima vittoria casalinga

22.11.2018 14:44 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Crema cerca la prima vittoria casalinga

Crema cerca domenica di togliere l'ultimo zero rimasto nelle statistiche, quello alla voce "vittorie casalinghe".

L'ultimo turno ha dato in positivo la certezza di poter lottare alla pari quasi con chiunque nel torneo, con la vittoria sfuggita a Lecco a soli due secondi dal termine, ed in negativo l'amarezza per due punti persii dopo essere rimasti alla portata dei nostri.

Avversario di giornata la vecchia conoscenza Bernareggio, alla seconda stagione in serie B ma affrontata più volte nella categoria inferiore.

Dopo la salvezza conquistata lo scorso anno con grande determinazione, attraverso i playout, la formazione allenata da Coach Cardani, alla sua seconda stagione a Bernareggio e fresco di rinnovo triennale, si appresta a disputare la seconda esperienza nel Campionato di serie B con una formazione molto rinnovata e un nuovo roster dall’età media molto giovane.
Playmaker titolare sarà l'ex Lecco Todeschini, buon tiratore da tre, con Baldini, terza stagione a Bernareggio e ed oltre 10 punti a partita, a dargli il cambio.

Il ruolo di guardia sarà di Restelli, confermato in maglia bianco-rossa dopo una positiva stagione, nella quale il giovane di scuola Olimpia Milano ha messo in mostra la presenza fisica in suo possesso, raggiungendo cifre di tutto rispetto.
La posizione di “3” sarà occupata di Laudoni, capocannoniere del campionato, ala classe ’89 che unisce talento alla forza fisica, caratteristiche che ne fanno il principale terminale offensivo della formazione milanese.

Capitan Bossola è il quattro dello starting-five. Il lungo (200cm) classe 1990, alla terza esperienza nella B99, è un giocatore di energia, con la predisposizione al canestro e buone percentuali nel tiro dall'arco.

Completano il probabile quintetto i 205 centimetri di Pagani (’98). Il centro titolare, nonostante la sua giovane età, vanta già quattro stagioni in serie B. Dopo aver vestito per tre anni la maglia della Robur Varese ed una quella di Faenza, cerca la consacrazione in Brianza, dove si sta ottimamente comportando.

Ci parla del match il tecnico cremasco Lepore:"Veniamo da una partita che, visto l'epilogo, ci ha lasciato grande amarezza ma anche grande voglia di rivincita, da esprimere nella partita casalinga con Bernareggio. Una squadra giovane, ma che in queste giornate è cresciuta molto, vincendo partite sulla carta complicate come contro Ozzano e San Vendemiano, dimostrando una crescita e una fiducia importanti. Forte del miglior realizzatore del campionato, Laudoni e dovremo essere bravi a impedire loro di correre e a fermare il loro gioco in post basso. Da parte nostra dobbiamo trovare un equilibrio per tutti i 40 minuti e non avere gli alti e bassi che stanno caratterizzando questo inizio di campionato".
Per il pubblico del PalaCremonesi è facile attendersi un pomeriggio ad alto tasso adrenalinico, frutto di un incontro che si presenta sulla carta molto equilibrato, con la possibilità che il rientro sul parquet di Pedrazzani sposti i fragili equilibri del match dalla parte cremasca. Da notare anche il duello tra i due migliori realizzatori del girone, Laudoni (21,8) e Montanari (18.5).