Serie B - Crabs sconfitti anche a Lugo, il basket di Rimini è in serie C

06.05.2018 17:35 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 200 volte
Fonte: chiamamicitta.it
Serie B - Crabs sconfitti anche a Lugo, il basket di Rimini è in serie C

Il basket di Rimini è in serie C. Non succedeva dal 1972. Il match decisivo a Lugo è stato simile a troppi altri di questa stagione. Spiace per ragazzi di talento, per un fuoriclasse assoluto come Charlie Foiera, per un bravo coach come Maghelli. In questa disgraziata stagione il basket di Rimini sono stati solo loro, anche se il campo li ha condannati. Società e città, da tempo avevano voltato loro le spalle.

Solita partenza in affanno per Rimini, che riesce a realizzare appena 8 punti (tutti di Caroli e Tiberti) nel primi 6 minuti, mentre Lugo è già a 21, 13 dei quali del solo Galassi. Del resto le percentuali al tiro parlano chiaro: 50% per Orva, nemmeno il 30% per NTS Informatica. Si va al primo riposo sul 24-12.

Nella seconda frazione Maghelli lancia nella mischia Charlie Foriera al posto di un Pietrini inesistente. Ora le squadre giocano alla pari, il che però significa che il divario resta immutato: 40-28 a metà gara. Si va avanti ancora nell’equilibrio che serve solo a Lugo, che però deve diventare molto fallosa per contenere la disperata rincorsa dei Crabs. Che rispondono per le rime e alla fine dell’autentica battaglia riescono anche a dimezzare lo svantaggio; in questa fase si fa notare Toniato, che tocca la doppia cifra, mentre Tiberti arriva pericolosamente ai 4 falli. Ma l’ennesimo errore di Myers (a ancora a 0 dopo 3 bombe a vuoto) consente a Orva di chiudere sul 61-53.

Nell’ultimo quarto Lugo decide di scrivere la sentenza. Dall’altra parte c’è ormai solo Foiera, deciso invece a scrivere la storia, in assoluto migliore in campo per Rimini quando mancano tre mesi ai suoi 43 anni. Finalmente anche Pietrini porta qualcosa alla causa e a 4.22 dalla sirena NTS Informatica è a -5, con Lugo sovraccarica di falli. Ma le forze e il morale dei Crabs non hanno più niente da dare. Finisce 79-67. Per Lugo è la salvezza, per Rimini il baratro.

Orva Lugo – NTS Informatica Rimini 79-67 (24-12, 16-16, 21-25, 18-14)

Orva Lugo: Matteo Galassi 29 (3/8, 6/8), Iba koite Thiam 17 (5/11, 0/0), Luca Fowler 13 (0/0, 4/4), Samuele Moretti 4 (2/3, 0/0), Silvio Stanzani 4 (2/4, 0/1), Luca Valentini 4 (1/2, 0/0), Michele Rubbini 3 (0/4, 1/7), Giacomo Filippini 3 (1/3, 0/0), Thomas Tinsley 2 (1/1, 0/1), Tommaso Gatto 0 (0/1, 0/4), Matteo Seravalli 0 (0/0, 0/0), Tobia Collina 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 27 – Rimbalzi: 39 12 + 27 (Samuele Moretti 8) – Assist: 17 (Luca Valentini 5)

NTS Informatica Rimini: Matteo Caroli 11 (2/8, 0/4), Edoardo Tiberti 11 (5/7, 0/0), Paolo Busetto 10 (2/4, 2/2), Francesco Foiera 10 (3/6, 0/3), Luca Toniato 10 (4/6, 0/0), Umberto Pietrini 5 (1/4, 1/3), Joel Myers 5 (1/2, 1/5), Giacomo Signorini 3 (0/1, 1/5), Andrea Sipala 2 (1/3, 0/0), Matteo Dolzan 0 (0/0, 0/0), Niccolò Moffa 0 (0/0, 0/0), Andrea Tartaglia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 32 9 + 23 (Matteo Caroli 7) – Assist: 9 (Francesco Foiera 3)