Serie B - Cento vs Montecatini, è l'ora della semifinale

12.05.2018 17:48 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 217 volte
Serie B - Cento vs Montecatini, è l'ora della semifinale

A sette passi dal più ardito dei sogni e cioè la promozione in A2, dopo aver chiuso la stagione regolare al primo posto in classifica e aver eliminato la LTC San Giorgio su Legnano al primo turno di play-off, la Baltur Cento si appresta ad affrontare la Montecatiniterme Basketball in una serie al meglio delle cinque gare, con gara uno (domenica 13 maggio, ore 18), due (martedì 15 maggio, ore 21) ed eventuale cinque (mercoledì 23 maggio, ore 21) al Pala Ahrcos, gara tre (venerdì 18 maggio, ore 21) ed eventuale quattro (domenica 20 maggio, ore 20:30) al Pala Terme di Via Cimabue, impianto designato per le “Final Four” di categoria e la cui capienza è di 2.500 posti. Quarta forza del girone A con 40 punti, frutto di 20 vittorie (12 delle quali in casa) e 10 sconfitte (7 delle quali in trasferta), Montecatini si presenta a questo appuntamento dopo aver eliminato Faenza in tre gare, al termine di una serie in cui ha sempre vinto la formazione col vantaggio del fattore campo. Principale bocca da fuoco della formazione guidata da Federico Campanella, tecnico labronico ma con precedenti a Cecina, è Simone Centanni, esterno da 15 punti e poco più di 3 assist per partita in 29’, di scuola Mens Sana Siena ma ex Ancona, Castelletto Ticino, Senigallia, Recanati, Barcellona e Costa Volpino. In doppia cifra per punti a partita viaggiano anche il centro Lorenzo Galmarini (12 punti e 8 rimbalzi in 28’), milanese con trascorsi a Recanati, Omegna e Firenze (Pino Dragons), e le ali Giorgio Artioli (ex Livorno e Catanzaro) e Marco Petrucci, viareggino ma cresciuto nel settore giovanile di Pistoia. Il quintetto base dei termali è completato da Guido Meini, esperto playmaker con esperienze ai piani superiori tra Pavia, Veroli, Venezia, Pistoia, Trapani e Roma (Virtus), mentre dalla panchina escono il playmaker Galli (ex Bottegone), la guardia Bolis (ex Brescia) e le ali Callara (ex Montegranaro) ed Evotti (ex Omegna). Gara uno sarà diretta da Mirko Moreno Di Franco di Dalmine (BG) e Francesco Belisario Di Luzio di Cernusco sul Naviglio (MI). La vincente della serie tra emiliani e toscani, al seguito dei quali sono annunciati circa cinquanta sostenitori, troverà Firenze o Borgosesia in finale.