Serie B - Blukart, l'Urania Milano sbanca il Fontevivo

26.03.2018 03:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 143 volte
Serie B - Blukart, l'Urania Milano sbanca il Fontevivo

La Blukart sfodera una gara di grande intensità fisica e mentale e di grande cuore, ma nello sprint finale la spunta la corazzata Milano. Gara in equilibrio nel primo quarto, con Milano che riesce a far circolare la palla con efficacia in attacco, trovando in Paleari, top scorer a fine partita con 20 punti, il punto di riferimento per punire la difesa sanimiatese. San Miniato affida la propria reazione ad un break importante di Matteo Neri, con 5 punti consecutivi, e alla verve realizzativa di capitan Bertolini, che chiuderà la gara con 17 punti. Il primo quarto si chiude sul 20 a 23 e la seconda frazione si apre con Laudoni che porta avanti i suoi fino al +10, con la Blukart che non riesce a carburare in attacco. Barsotti ordina la difesa a zona che cambia l'inerzia della gara, portando le squadra all'intervallo sul 36 a 38, con i canestri di Tempestini e Nasello. Al rientro dagli spogliatoi Milano sembra ancora poter scappare, con un Laudoni in grande spolvero e Paleari ancora dominate sotto canestro. Ma la Blukart sa mettere sempre grande cuore e determinazione in campo: nonostante l'ultima quarto si apra con Milano avanti di nove lunghezze, Chiriatti e compagni riescono ancora una volta a rientrare in partita e mancano la zampata vincente per qualche imprecisione ai tiri liberi e le basse percentuali dall'arco. A venti secondi dalla fine, con gli ospiti avanti di due punti, ci vuole un canestro con fallo "contestato" di Paleari per sancire il successo dell'Urania, di fronte ad una Blukart che non riesce nell'impresa di superare la corazzata Milano, nonostante una prestazione pregevole sotto tutti i livelli. "Abbiamo giocato una partita straordinaria, contro un avversario di grande blasone, che ha dovuto ricorrere al talento delle proprie individualità per riuscire ad uscire con due punti dal Fontevivo" il commento a fine gara di coach Federico Barsotti " Siamo stati a rincorrere per tutta la gara, ma abbiamo avuto lucidità e forza mentale per rientrare ogni volta. Anche ad inizio ultimo quarto dal meno 9 siamo rientrati e abbiamo avuto la possibilità di giocarci la gara fino in fondo. Mi dispiace per quel fischio sfortunato nel finale di partita, perché, in base all'andamento della gara, meritavamo di avere la possibilità di giocarci la palla per pareggiare o vincere la partita. Rimane comunque una bella prova dei ragazzi, davanti ad una cornice di pubblico straordinaria, in una settimana difficile, per i problemi influenzali che hanno attaccato la squadra. Non dobbiamo avere quindi nessuna recriminazione, ma soltanto approfittare della pausa di Pasqua per ricaricare le energie, in vista dello sprint finale, per ottenere con le nostre forze il nostro obiettivo stagionale.".

Etrusca Basket San Miniato - Urania Milano 63 - 69

Etrusca: Giacomelli 5, Zita 2, Nasello 9, Bertolini 17, Benites 3, Tempestini 11, Brighi 2, Capozio, Neri 5, Chiriatti 9. All. Barsotti Ass. Ierardi e Carlotti

Urania: Paleari 20, Santolamazza 6, Ferrarese 11, Eliantonio 7, Sergio 2, Laudoni 18, Negri ne, Sedazzari ne, Scroccaro 5, Orenze ne, Albique. All. Villa Ass. Locati

Parziali: 20 - 23, 36 - 38, 49 - 58, 63 - 69

Arbitri: Giacomo Fabbri di Cecina e Mirko Spinelli di Roma