Serie B - Baltur, Benedetto: "Squadra c'è ma abbiamo bisogno del nostro pubblico"

16.03.2018 23:15 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 97 volte
Serie B - Baltur, Benedetto: "Squadra c'è ma abbiamo bisogno del nostro pubblico"

Nonostante la terza sconfitta nelle ultime quattro giornate di campionato, la Baltur resta saldamente al primo posto in classifica, con quattro lunghezze di vantaggio su Crema e sei su Piacenza.

Coach Benedetto, la sconfitta subita sul campo di Vicenza è fonte di preoccupazione, in vista delle ultime cinque fatiche di stagione regolare?
«Non siamo scarsi oggi, così come non eravamo imbattibili ieri. Abbiamo dato il massimo per parecchi mesi, nel tentativo di conquistare una prima posizione in classifica che al momento è ancora saldamente nelle nostre mani e partecipare a una “Final Eight” di Coppa Italia che ci è sfuggita soltanto per uno o forse due episodi. Semplicemente stiamo attraversando un calo fisiologico, acuito da un calendario che certamente non ci ha dato una mano: abbiamo perso con Crema che è seconda in classifica, con Forlì che viene da cinque vittorie consecutive e con Vicenza che in questo momento è la quarta forza del girone. Le cose che fino a poco tempo fa ci riuscivano facili, in questo momento non ci riescono. I 77 punti concessi domenica ai nostri avversari mi pare siano secondi soltanto ai 90 e passa subiti a Faenza in trasferta e forse in un’altra occasione in principio di stagione. Ci manca un po’ di freschezza, e dobbiamo recuperare l’intensità che aveva caratterizzato la maggior parte delle nostre prestazioni in precedenza. A tal proposito ridurremo i carichi di lavoro nelle prossime settimane, nel tentativo di ritrovare la brillantezza smarrita.».

Al Pala Ahrcos, domenica, è in programma il big match tra Cento e Piacenza: opportunità o trappola?
«Piacenza è una delle nostre antagoniste più agguerrite, la conosciamo bene così come sappiamo che, battendola, avvicineremmo ulteriormente l’obiettivo rappresentato dal primo posto in classifica al termine della fase di qualificazione, riscatteremmo un’opaca gara di andata e potremmo gestire le energie nelle prossime settimane e ricaricare le pile in vista dei play-off. Non sarà facile perché il valore dei nostri avversari è noto a tutti, ma la squadra c’è e sono sicuro che, con l’aiuto del nostro meraviglioso pubblico, ci faremo trovare pronti all’appuntamento.».