Serie B - Arrivano i Tigers per la Pallacanestro Crema

09.12.2017 00:42 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 98 volte
Serie B - Arrivano i Tigers per la Pallacanestro Crema

Torna nel “Fortino” del PalaCremonesi la Pallacanestro Crema, dopo due vittoriose trasferte consecutive, ad Olginate e Reggio Emilia, quasi ai due estremi del campionato (esclusa Palermo).

La pattuglia di Salieri, rinforzatasi con l’ingresso nel roster di Bianchi, affronta oggi i “Tigers” Forlì, formazione pericolosa che cerca di scalare la classifica alla ricerca di un piazzamento tra le prime otto del ranking.

I Tigers Forlì sono alla seconda stagione in serie B, già nelle prime giornate hanno dimostrato di essere una delle pretendenti alle posizioni playoff e nel turno infrasettimanale hanno interrotto la striscia di nove successi consecutivi di Piacenza.

Si tratta di una squadra incentrata su esterni veloci e lunghi atletici, che ha cambiato molti uomini rispetto allo scorso campionato. Confermati soltanto l’ala Agatensi, capitano e forlivese doc, che tira da tre con percentuali vicine al 50% e la guardia “all around” Villani, uno dei leader del gruppo. Il mercato ha portato all’ombra di San Mercuriale molti giocatori con buona esperienza in serie B e altri con un passato in serie A2, ma desiderosi di trovare minutaggio e responsabilità. 

Il giocatore più in forma è l’ala/pivot Papa (ex Teramo, serie B), che sta viaggiando comodamente in doppia cifra ed è al primo posto nella classifica delle palle recuperate, oltre ad essere al nono come valutazione nel girone (terzo il nostro Paolin), giocatore che fa dell’energia, dell’atletismo e dell’uno contro uno faccia a canestro i suoi punti di forza. È supportato in attacco dalla guardia De Fabritiis (ex Valmonte serie B) e da Carpanzano (ex Catanzaro, serie B) anch’essi in doppia cifra.

Il playmaker titolare è Battisti, atleta dotato di ottima intelligenza cestistica, personalità ed esperienza, lo scorso anno a Jesi in serie A2. Sempre dal secondo campionato nazionale è sceso il centro Sacchettini (ex Legnano), giocatore d’area e di impatto fisico, già ben distintosi nelle file di Cento. Alla corte di coach Giampaolo Di Lorenzo, ex playmaker di buon livello nonché tecnico di Brindisi, Potenza, Forlì, Omegna, Matera e Napoli, è inoltre approdato Antonaci, lungo classe 1998 di 198 cm. prelevato da Scafati ma di scuola Stella Azzurra, allungando una rotazione che comprende la batteria degli under, formata da Cicchetti (’98) ala/pivot messosi in luce nell’ultima stagione all’Eurobasket Roma in serie A2, dall’ala Zani (’97), ex Kleb Ferrara (serie A2), autore di una tripla fondamentale nel successo contro Lecco, e da Rossi (’99), prodotto del vivaio dei Tigers.

L’arrivo di Bianchi, in attesa del rientro di Ciaramella, darà ossigeno alle rotazioni cremasche, minate dal grave infortunio occorso a Peroni, uno dei giocatori più in forma e più utilizzati in questo campionato.

Presenta il match coach Salieri:"Siamo consapevoli che sarà una partita difficilissima. Forlì è con Cento, Piacenza e Lecco nella primissima fascia per valori tecnici e organizzazione societaria. Sarà una partita tosta, dura, dove dovremo reggere il contatto fisico e le energie perché in incontri del genere questo è l'aspetto principale, unito alla tenuta mentale. Ancora di più trattandosi della terza partita in una settimana. Forlì e' ben allenata, ha un allenatore bravo ed esperto e ora con l' innesto del centro Antonaci puo vantare pure una rotazione a 10 giocatori.  

Con squadre di primo livello come Forli, serve una grande prova da tutti per reggere fino in fondo. Abbiamo una precisa identità sulla quale lavorare e crescere, conosciamo l'avversario ma abbiamo anche una nostra forza e una convinzione di scendere in campo e dare tutto!"

Un incontro sicuramente non facile ma di estrema importanza per Poggi e compagni, fondamentale per portare altri punti salvezza in cassaforte e non rischiare di essere risucchiati nelle posizioni di centro classifica.