SERIE B - Alba segna 117 punti e batte Livorno per la gioia del Pala 958

 di Pietro Battaglia  articolo letto 99 volte
Foto: Vincenzo Nicolello
Foto: Vincenzo Nicolello

La Witt Italia-S.Bernardo torna al successo con una roboante prova offensiva che annichilisce Livorno. I labronici restano comunque in partita a lungo, ma gli ultimi quindici minuti tutti di marca langarola fanno esplodere il Pala 958 che festeggia la seconda gioia di fila in casa.

La partita

Alba cerca riscatto dopo l’opaca apparizione con la PMS di sette giorni fa, per resistere nel testa a testa con Varese. Livorno invece arriva a Corneliano a quota zero in classifica e con una delle ultime chance per tentare una rimonta salvezza (la sconfitta toscana e la contemporanea vittoria di Moncalieri condannerebbero i gialloblù alla retrocessione).

Coach Jacomuzzi schiera Boffelli, Danna, Dell’Agnello, Dello Iacovo e Rampone. Pardini (privo di Mastrangelo e Chiagic) risponde con Bastoni, Mangoni, Okon, Soloperto e Varotta.

Rampone, Danna e l’ex Dell’Agnello provano a incanalare sin da subito la sfida dei binari biancorossi (7-0) e, dopo il canestro di Solperto, dello Iacovo ribadisce il vantaggio interno: 13-2 dopo appena quattro minuti. Pardini ferma tutto e i suoi risalgono a -7 (13-6), tuttavia la Witt Italia-S.Bernardo continua a segnare con costanza: 19-7. La Officine Opus prova a restare nel match (23-12), ma Boffelli e Dell’Agnello scrivono 28-12 al termine del primo periodo.

Alba vola a +17 non appena inizia la seconda frazione. Tuttavia Livorno grazie a Soloperto e Giampaoli piazza uno 0-10 che vale il 32-25. Gallo sblocca i langaroli dall’impasse,  ma i gialloblù restano a contatto (39-30). I padroni di casa non si preoccupano e con una nuova fiammata a firma di Guagliardi e Dello Iacovo ritornano ad allungare: 55-38. Ci pensa, però, il solito Soloperto e chiudere un secondo periodo dominato dagli attacchi di entrambe le squadre.

La Witt Italia-S.Bernardo continua ad imporre un ritmo vertiginoso alla sfida anche alla ripresa delle ostilità. Tuttavia i tanti possessi in un primo momento sorridono ai toscani che risalgono a -11 (63-52). Dell’Agnello e Dello Iacovo allora cercano di aprire nuovamente la forbice (+14), ma ancora una volta Livorno resta in partita: 69-60. Dell’Agnello questa sfida però proprio non la vuole perdere e lancia una nuova fuga biancorossa. Inizia invece a mancare il fiato in casa labronica e Guagliardi e Boffelli ne approfittano chiudendo il terzo periodo sull’83-62.

Il gap continua a dilatarsi anche nell’ultimo periodo, senza soluzione di continuità. Dell’Agnello e Boffelli scrivono 88-62 sul tabellone elettronico, poi si svuotano le panchine da una parte e dell’altra. Infatti è Colli a trovare prima il canestro del 91-62 dai 6,75 m e poi l’assist per Dello Iacovo: 99-69. Lo stesso Dello Iacovo fa esplodere sempre di più un Pala 958 in festa superando quota 100 per la prima volta della storia In casa per i biancorossi (102-69). Entra infine in campo anche il ragazzo meno utilizzato in stagione per Alba, Saliou Ndour, che trova la tripla del 107-74 che fa saltare tutti in piedi sugli spalti ed anche sulla panchina di casa. La sfida, già finita da tempo, termina poi ufficialmente sul 117-80.

Alba torna così al successo, cogliendo la seconda vittoria di fila in casa dopo quella con Cecina (e la terza in assoluto del girone di ritorno). Varese tuttavia sbanca una Moncalieri e resta appaiata alla Witt Italia-S.Bernardo a quota 16 in graduatoria.

Livorno non è ancora retrocessa grazie alla sconfitta della PMS, ma le difficoltà evidenti sembrano ormai condannare i toscani, che comunque reggono per tre periodi al Pala 958.

Per i langaroli è tempo già di pensare alla trasferta di Firenze del prossimo weekend, prima delle ultime due partite in casa con San Miniato e Oleggio. La lotta per la migliore piazza nella griglia dei playout è apertissima. 

Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba

Pietro Battaglia

Tabellino

Witt-Acqua S. Bernardo Alba - Libertas Livorno 117-80 (28-12, 27-28, 28-22, 34-18)

Witt-Acqua S. Bernardo Alba: Lorenzo Dello iacovo 27 (5/5, 4/5), Giacomo Dell'agnello 26 (11/13, 0/1), Santiago Boffelli 19 (1/4, 5/7), Alessandro Guagliardi 18 (5/6, 2/5), Andrea Danna 7 (3/4, 0/1), Filippo Colli 6 (0/1, 2/3), Paolo Gallo 5 (1/2, 1/3), Saliou Ndour 5 (0/0, 1/4), Andrea Rampone 4 (2/6, 0/0), Stefano Gioda 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 16 / 21 - Rimbalzi: 41 9 + 32 (Giacomo Dell'agnello 12) - Assist: 19 (Lorenzo Dello iacovo 5)

Libertas Livorno: Mattia Soloperto 16 (6/11, 0/0), Gianluca Giorgi 13 (4/8, 1/4), Andrea Giampaoli 13 (0/0, 4/9), Fabio Bastoni 11 (2/6, 0/1), Giuseppe Varotta 9 (3/5, 1/3), Alberto Bernardini 7 (2/2, 1/2), Vladimir Vukoja 5 (1/1, 1/2), Vincent Okon 2 (1/5, 0/2), Maurizio Pantosti 2 (0/0, 0/0), Marco Brunelli 2 (1/4, 0/0), Lorenzo Mangoni 0 (0/0, 0/0), Marco Ferretti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 20 - Rimbalzi: 25 5 + 20 (Mattia Soloperto 12) - Assist: 7 (Gianluca Giorgi, Andrea Giampaoli 2)