Play-out: Nardò vince anche in Gara2, la Valdiceppo lascia la serie B

06.05.2018 08:19 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 134 volte
Play-out: Nardò vince anche in Gara2, la Valdiceppo lascia la serie B

Un giorno triste per quelli che ci hanno creduto davvero, per quelli che hanno lavorato sodo ogni giorno, cercando di mantenere saldo il timone in mezzo ad una stagione nella quale niente è andato dritto. Gara due con Nardò è stata solo l’epilogo, ma nei cuori, nei volti qualcosa si era già spento. Nemmeno il cambio di guida tecnica, inusuale e dolorosissimo per i rapporti forti che sono stati messi alla prova, nemmeno l’arrivo di due nuovi giocatori, prima Marchini e poi Liburdi è riuscita a rovesciare le sorti di un campionato che di soddisfazioni ne ha regalate poche, estemporanee, senza che la squadra riuscisse mai a trovare un’identità chiara, soprattutto in difesa.

 

L’elemento che è mancato di più contro Nardò, che ha potuto scavare il solco proprio dentro al pitturato, resistendo ai velleitari tentativi dei nostri di replicare. Si si è arrivati punto a punto ma in casa, davanti al proprio pubblico, ci si aspettava una rabbia, un rifiuto di mollare che non è mai arrivato, e allora è giusto così, anche se fa male un sacco. Non solo ai tifosi della Valdiceppo e di Basket Academy, straordinari come sempre, ma a tutto il movimento, che perde l’unica formazione in serie B della regione, ma alla fine in un ambiente abituato a farsi del male magari a molti non dispiacerà. Dispiace, invece, e molto a quelli che il confronto anche con organizzazioni più solide ed attrezzate l’anno sempre cercato, scegliendo di non proteggersi nella mediocrità, ma di rischiare, di provarci e anche di sbagliare. Perché certo di errori ce ne sono stati, ma solo chi non fa ne è esente.

 

La partita si è stata punto a punto, ma sempre in salita. Potì sempre lì pronto a fare male, Polonara molto efficace nei tagli dentro l’area e a sfruttare i mismatch. Per la Valdiceppo qualche folata di Meschini, il ritorno di Joseph Mobio, il solito grande cuore del capitano, che è l’unico che il corpo in difesa ce lo mette, e per chiudere sulle penetrazioni avversarie prende contatti che stenderebbero un toro. Resta qualche secondo sul parquet, poi miracolosamente si rialza e riparte, chissà dove lo trova quel coraggio. Nessuno si tira indietro, Panzieri all’inizio, un paio di penetrazioni di Meccoli, i liberi di Liburdi, la stoppata di Mobio, una tripla di Orlandi nel finale, un’altra poco prima di tabella di Marchini. Ma la scintilla non si accende, l’attacco è senza ritmo e in difesa nemmeno la zona ‘tre’ ordinata da coach Schiavi sortisce alcun effetto. Nardò ha il merito di resistere con lucidità agli ultimi attacchi, il fallo sistematico delle ultime battute rende solo di poco più ampio il risultato finale a favore degli ospiti che chiudono i conti sul due a zero e conquistano la permanenza in serie B.

 

La Valdiceppo si arrende, in due partite la distanza è stata sempre risicatissima, ma sufficiente a scrivere l’esito finale. Si torna in Serie C, finisce tra le lacrime di tutti, forse anche di quelli che avrebbero potuto fare di più.

 

Prima di chiudere però un ringraziamento grande è doveroso, da parte di tutti gli sportivi veri, alla nostra Presidentessa, che ci ha messo il cuore e l’anima ancora una volta, in testa al gruppo ogni giorno a sostenere un progetto che non si fermerà qui. Non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta Paola, grazie davvero.

 

Sicoma Val Di Ceppo – Pallacanestro Frata Nardò 68-75

(14-18, 19-17, 15-17, 20-23)

Sicoma Val Di Ceppo: Umberto Meschini 13 (2/6, 2/6), Edoardo Casuscelli 10 (2/3, 2/4), Davide Marchini 10 (2/3, 2/6), Alessandro Panzieri 9 (0/3, 2/4), Mauro Liburdi 8 (1/5, 0/1), Yantchoue joseph Mobio 7 (1/4, 1/1), Matteo Orlandi 6 (0/0, 2/4), Meccoli filip Metejka 5 (2/5, 0/3), Axel Facci 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Righetti 0 (0/0, 0/0), Riccardo Burini 0 (0/0, 0/0), Filippo Speziali 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 23 – Rimbalzi: 28 7 + 21 (Alessandro Panzieri 7) – Assist: 10 (Davide Marchini 4)

Pallacanestro Frata Nardò: Alessandro Potì 18 (4/6, 2/8), Goran Bjelic 16 (5/10, 1/5), Valerio Polonara 15 (6/8, 0/0), Stefano Provenzano 12 (2/2, 2/4), Federico Ingrosso 9 (2/2, 1/5), Michele Dell’anna 2 (1/2, 0/2), Edoardo Scattolin 2 (1/1, 0/0), Alin ionut Zaharie 1 (0/2, 0/0), Diego Fracasso 0 (0/0, 0/0), Giorgio Durante 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 23 – Rimbalzi: 31 5 + 26 (Goran Bjelic 11) – Assist: 14 (Federico Ingrosso 4)