UFFICIALE A2 - Giovanni Severini alla Tezenis Verona

12.06.2018 22:39 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 722 volte
UFFICIALE A2 - Giovanni Severini alla Tezenis Verona

Scaligera Basket comunica di aver raggiunto un accordo con l’atleta Giovanni Severini che nell’ultima stagione ha vestito la maglia della Pallacanestro Forlì collezionando 30 presenze e una media di 8.5 punti per match; il suo season high l’ha realizzato il 18 marzo contro Orzinuovi, mettendo a segno 20 punti.

Severini, ala/guardia maceratese classe ’93, arriva alla Tezenis Verona forte delle esperienze maturate a Siena, società nella quale ha militato per diverse stagioni nel settore giovanile e ha esordito in Serie A nella stagione 2009/2010. Successivamente i passaggi prima a Chieti e poi a Firenze dove ha vissuto due stagioni di protagonista.

Nel 2014 ritorna in Serie A, ad Avellino, dove rimane per tre anni crescendo via via in presenze e minutaggio, prima del passaggio la scorsa estate a Forlì. Per Severini, anche svariate presenze con le Nazionali giovanili.

“Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto con Severini – ha commentato il GM della Scaligera Basket, Daniele Della Fiori – perché oltre ad essere un ottimo giocatore, è una persona con grande spessore morale. Severini è un giocatore moderno che può ricoprire all’occorrenza tutti e tre i ruoli di esterno. È un atleta completo che sa adattare sia la fase offensiva che quella difensiva alle esigenze della squadra”.

“Sono molto contento di poter vivere questa nuova avventura – ha commentato Severini – sicuramente molto stimolante e sono felice si sia concretizzata con questo accordo. Verona è una piazza importante e storica della pallacanestro italiana, città dove c’è grande passione che viene costantemente dimostrata. Il progetto tecnico corrisponde a quelli che sono i miei desideri per il prossimo anno per fare un passo ancora avanti nella mia carriera, e credo che la Tezenis, in questo momento, sia il posto giusto per fare questo. Ho parlato con coach Dalmonte, lavorare con lui è sicuramente stimolante e la sua presenza è uno dei motivi per i quali ho scelto la maglia di Verona”.