LIVE: La Tezenis Verona chiude la stagione regolare con un sorriso, Cento ai play-out

20.04.2019 22:33 di Lorenzo Belli   Vedi letture
Vujacic
Vujacic

Tanta tensione ed emotività per una gara alla cui conclusione non produce nulla: la Tezenis vince ed arriva quarta, Cento perde ma grazie alla contemporanea sconfitta di Jesi andrà a giocarsi la permanenza ai play-out. Gara punto a punto praticamente per 40' poi i numeri di Ferguson (18 punti) aiutato da Vujacic (16) chiudono ciò che Amato (15) aveva iniziato; non basta un Taylor (24) in formato deluxe agli ospiti traditi da un White impalpabile.

 

LA CRONACA LIVE: Le speranze di permanenza nella seconda categoria nazionale di Cento passano dai legni dell'AGSM Forum e qualche risultato favorevole sugli altri campi, per i padroni di casa della Tezenis si tratta in sostanza di un allenamento competitivo in vista dei play-off che scatteranno nel prossimo fine settimana. Per i ragazzi di Dalmonte vi è solo da definire la posizione ufficiale in griglia - sarà il 3° seed in caso di vittoria o 4° in caso di sconfitta e concomitante vittoria di Udine a Treviso - ma certamente al coach non dispiacerebbe rompere la mini striscia negativa di due perse presentandosi alla post season con maggior entusiasmo

Palla a due alzata dai signori Dionisi, Cherslica e Lupelli  con i quintetti composti da Amato, Vujacic, Severini, Poletti e Candussi mentre per gli ospiti - sospinti da una grande presenza del loro pubblico - iniziano Gasparin, Thomas, Taflaj, White e Benfatto

Avvio prepotente della Baltur (0-7) con Benfatto che domina sotto le plance, la timida reazione di Verona non basta a Dalmonte che prima chiama time out e poi opera una tripla sostituzione cercando di scuotere la sua squadra (5-12); i gialloblu sono totalmente inermi contro la feroce energie dei ragazzi di Bechi che con le triple di White e Taylor scollinano la doppia cifra di vantaggio (8-21). Le schermaglie finali del parziale non cambiano nulla nonostante la buona volontà di Ferguson al 10' è Cento a dettare i ritmi: 13-25

La Tezenis ha un pronto sussulto d'orgoglio nelle battute che aprono la seconda frazione con Amato e Ferguson che costringono Bechi al minuto di sospensione (23-29); la rottura ospite prosegue ed appoggiandosi vicino a canestro con Candussi e Poletti arriva il pareggio a quota 31. La voglia di Taflaj prova a rilanciare le ambizioni ospiti ma è la serata di un Amato desideroso di mettersi alle spalle un paio di uscite incolore a griffare il sorpasso a 50" dalla fine del secondo periodo (40-38); i guizzi di Taylor e Moreno - inframezzati da un libero di Vujacic - permettono alla Baltur di entrare negli spogliatoi avanti di un punto (41-42) 

Amato a 12 punti e Taflaj a 13 sono i rispettivi top scorer delle squadre che dopo la premiazione dell Scaligera High School Cup sono pronte a tornare a giocare 

Apre la ripresa un tiro dai 6,75 di Vujacic ma è Taylor il mattatore del match e i suoi canestri ad alto coefficiente di difficoltà (45-48), le difese aumentano di intensità ed iniziano ad aumentare i problemi di falli da ambo le parti (sono a 3 penalità Amato, Vuajcic, Taylor e Taflaj). Candussi torna a prendere il comando delle plance ed impatta a 49, nel rush conclusivo del terzo quarto torna a produrre Amato ma è Gasparin a tenere avanti di un posseaso una indomita Cento che vive lo spauracchio della retrocessione diretta: è 53-55 al 30' di gioco

Taylor prova ad imbastire un break che Ikangi e Ferguson immediatamente annullano con Bechi che si rifugia in un pronto time-out (58-59 -7'13") per frenare i gialloblu e trovare una soluzione ai 4 falli di Taylor e Benfatto. Ferguson e Vujacic sorpassano (63-59 -4'08"), il dramma centese è mitigato dalla sconfitta interna che sta patendo Jesi in casa con Mantova

Ferguson è ispirato e con l'aiuto di "the Machine" ampliano la forbice (70-63 -2'23"), la disperata rimonta ospite non riesce e saranno play-out vista mentre la Tezenis è certa del quarto posto in classifica (quindi 3° seed nei play-off). La festa veronese viene rovinata dalla scavigliata a Poletti, risultato finale di 74-70