A2 - XL EXTRALIGHT®, coach Ceccarelli non vuole alibi contro Roseto

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 82 volte
A2 - XL EXTRALIGHT®, coach Ceccarelli non vuole alibi contro Roseto

È partita dalla sala stampa del PalaSavelli la “winter edition” del “Poderosa Caffè”. Dopo aver illustrato le novità negli allestimenti del palasport sangiorgese, con particolare riguardo alla Manuel Ritz Hospitality in via di completamento in queste ore, tutta l’attenzione è passata su coach Gabriele Ceccarelli, che ha presentato la sfida di domenica pomeriggio (ore 18) contro i Roseto Sharks, esordio casalingo stagionale per la XL EXTRALIGHT®.

“Una partita che sentiamo molto essendo l’esordio in casa – ha confermato l’allenatore gialloblu – ma ci troviamo di fronte uno squadra che da anni fa questa categoria, abituata a partite come questa, allenata da un coach molto preparato. Sarà una sfida difficile, d’altronde come tutte quelle che ci troveremo ad affrontare in questa stagione. Dovremo cercare di partire meglio di come abbiamo fatto a Ferrara, dobbiamo scioglierci un po’ e per questo avremo bisogno anche della spinta del pubblico”.

Ceccarelli è poi entrato più a fondo nell’analisi della formazione abruzzese. “Negli ultimi anni sono stati sempre bravi a pescare americani di altissimo livello – aggiunge il coach riminese – quest’anno hanno puntato sulla guardia Combs ed il lungo Ogide. Sotto canestro c’è Lupusor, tiratore mortifero dall’arco, mentre sugli esterni Marulli e Casagrande danno tiro il primo e fisicità il secondo. Dalla panchina escono tanti giocatori che danno energia e completano una squadra lunga, profonda e che è spesso supportata da un grandissimo pubblico. Lo scorso anno hanno fatto i quarti di finale per cui non vanno assolutamente sottovalutati”.

La Poderosa, dopo l’allenamento della settimana scorsa, ha iniziato a saggiare il parquet del PalaSavelli solo da ieri. Ma per l’allenatore veregrense questa non può essere una scusa. “Più che al PalaSavelli, siamo poco abituati ai veri palazzetti – precisa Ceccarelli – avere un palasport grande ed andare in un altro è una cosa, noi invece veniamo da una piccola struttura come la Bombonera e ci approcciamo a strutture di un altro livello. Forse a Ferrara un minimo all’inizio questa cosa può averci condizionato, ma le linee sono le stesse, i canestri sono quelli, domenica niente alibi”.

Postilla sulle condizioni di Corbett, in forte dubbio per la sfida di domenica. “Lo stiamo monitorando di giorno in giorno – chiude Ceccarelli – se fosse la finale dei Mondiali probabilmente lo rischieremmo, alla seconda di campionato dobbiamo valutare bene come sta e come risponde la caviglia. Ad oggi è più no che sì ma valutiamo giorno per giorno”.