A2 - Virtus Roma, Massimo Chessa firma un biennale

06.07.2017 15:30 di Edoardo Caianiello   Vedi letture
A2 - Virtus Roma, Massimo Chessa firma un biennale

"La Pallacanestro Virtus Roma comunica di aver raggiunto l’accordo per il rinnovo contrattuale di Massimo Chessa". Sono queste le parole che scuotono il pomeriggio del mondo e del tifo di casa Virtus Roma che dunque potrà ancora contare sulla guardia sassarese classe 1988 per i prossimi due anni.

E' infatti un rinnovo biennale quello che riaccoglie nella Capitale, dopo la stagione appena trascorsa, l'esterno sardo che nella scorsa annata aveva viaggiato a  13.5 punti e 3.4 assist di media nella regular season e 16.7 punti e 4.2 assist nei playoff.

Un segnale molto importante da parte della società del presidente Claudio Toti che dopo la firma del giovane Donadoni riporta al centro dei giochi virtussini anche uno degli assoluti protagonisti della cavalcata dell'anno da poco terminato.

Parole di grande soddisfazione per Fabio Corbani che saluta così il rinnovo del neo papà Massimo Chessa: «La conferma di Chessa è un importante segnale di continuità visti anche i giocatori che già abbiamo sotto contratto, e di questo voglio ringraziare personalmente l’Ing. Claudio Toti e Simone Giofrè che si sono adoperati per fare in modo che la trattativa andasse a buon fine. Voglio ovviamente ringraziare anche Massimo, che è un giocatore che mi ha dato grande soddisfazione allenare nella scorsa stagione, per averci nuovamente scelto dopo lo scorso anno: è un bel segnale di fiducia perché dopo un anno passato insieme al club ha deciso di rimanere con noi».

Le prossime mosse. Sembra oramai cosa fatta anche il rinnovo del general manager Simone Giofrè (in questo momento negli Stati Uniti), che secondo la newsletter Spicchi D'Arancia dovrebbe regalare al coach dei capitolini un'ala piccola ed un lungo straniero. Resterebbe così fuori, in un mero gioco di figurine, Daniele Sandri ed il tassello mancante da inserire (oltre ai due stranieri) sarebbe un altro esterno (italiano o passaportato, da valutare la scelta sul terzo "under da tesserare) eventualmente da schierare al fianco di Tommaso Baldasso. Si riparte dunque da quest'ultimo (Tommaso Baldasso), da Aristide Landi, Gabriele Benetti, Giuliano Maresca e Jacopo Vedovato a cui si aggiunge il giovane e promettente Donadoni ma soprattutto dalla regia "occulta" di Simone Giofrè e dalla lavagnetta di Fabio Corbani, certezza a carattere cubitali e garanzia del prossimo campionato targato Virtus Roma.