A2 - Virtus Roma di scena a Legnano nella prima di ritorno. Bechi: «Dobbiamo fare un passo avanti in trasferta»

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 146 volte
A2 - Virtus Roma di scena a Legnano nella prima di ritorno. Bechi: «Dobbiamo fare un passo avanti in trasferta»

Inizia in trasferta il girone di ritorno di Serie A2 Ovest della Virtus Roma che domani, alle ore 17.00, sarà impegnata al PalaBorsani di Castellanza ospite della FCL Contract Legnano. Gli uomini di coach Bechi sono reduci dalla vittoria all’ultimo secondo con Latina e cercheranno di ottenere due punti che fuori casa mancano dal 22 ottobre quando la Virtus si impose a Trapani 76-77 in quella che a oggi è l’unica vittoria esterna ottenuta in campionato.

Gli avversari – Girone di andata da 9 vittorie e 6 sconfitte per gli uomini di coach Mattia Ferrari, a dimostrazione della bontà del roster allestito la scorsa estate intorno alle conferme dei due americani, tra i migliori del torneo: la guardia Nikolas Raivio (19.3 punti, 7.6 rimbalzi e 4.3 assist per 24.9 di valutazione, terzo dietro Lee Roberts e BJ Raymond) e il centro William Mosley (10.6 punti e 8.1 rimbalzi). Il nucleo degli italiani, rivoluzionato rispetto a un anno fa, ha offerto ottime risposte con la regia di Alessandro Zanelli (11.1 punti e 3.9 assist), la versatilità di Matteo Martini (11.7 punti, 3.1 rimbalzi e 2.3 assist) in ala piccola e la solidità di Rei Pullazi (8.8 punti e 5.1 rimbalzi in 22.1 minuti) sotto canestro a dare aiuto a Mosley. In uscita dalla panchina attenzione all’ala Daniele Toscano, protagonista all’andata con 15 punti e 7 rimbalzi, e Simone Tomasini.

Le parole del coach – Queste le parole di coach Luca Bechi alla vigilia del match: «È giusto ringraziare tutti quelli che lavorano a 360° intorno alla squadra: la settimana scorsa è stata molto difficile e tutti hanno dato qualcosa in più per vincere con Latina. Ci prendiamo questa vittoria con soddisfazione perché ci dà la continuità dei successi casalinghi. Stiamo attraversando una settimana in cui stiamo meglio: i problemi di influenza e i problemi fisici non sono passati, però la sensazione è che la consapevolezza della squadra nel crescere di fronte alle difficoltà della stagione sia un fatto tangibile. Domenica affrontiamo una buona squadra come Legnano che sta facendo un bel campionato e sta strutturando la società in un percorso ad alto livello che dura da anni, perciò andiamo con grande rispetto per la loro realtà, ma vogliamo fare un passo avanti in trasferta. Con Latina abbiamo vinto dopo essere stati sotto, cosa che non ci era mai capitata prima, quindi sono fiducioso che la squadra abbia capito come si fa nei momenti caldi a invertire l’inerzia. Legnano ha un gruppo di italiani giovani, interessanti, che hanno grandi prospettive. La società sta lavorando bene nel reclutamento: ha trovato Martini che è cresciuto con loro, Tomasini, Toscano che sono altri due giocatori che stanno facendo bene, Zanelli che è un tiratore micidiale, Magliocco che ho avuto a Biella da juniores ed è un giocatore di grande intelligenza tattica ed esperienza. Raivio e Mosley sono due americani molto concreti. In trasferta bisogna essere duri mentalmente per arrivare nei momenti decisivi della partita a fare le giocate necessarie per vincere. L’auspicio è che si veda ciò che abbiamo fatto domenica con Latina, cioè essere lucidi nei momenti caldi della partita».