A2 - Tezenis, domenica al Forum per l'esame Ravenna

17.03.2018 00:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 127 volte
A2 - Tezenis, domenica al Forum per l'esame Ravenna

Sei giornate al termine della regular season, con una lotta per entrare nei play off sempre più serrata. La Tezenis Verona, domenica con palla a due alle ore 18.30, ospita l’Orasì Ravenna, formazione a pari punti in classifica generale.

Gli scaligeri e i romagnoli sono appaiati a quota 28 punti, dopo l’ultimo turno che è stato diametralmente opposto. Mentre i gialloblù sono stati sconfitti sul campo di Imola, Ravenna è riuscita nell’impresa di mettere ko la Fortitudo Bologna in un match che, per deciderlo, ha avuto la coda di un tempo supplementare.

All’andata, il match del Pala De Andrè finì con il punteggio di 74-65 per i padroni di casa che riuscirono, nell’ultimo quarto, a piazzare l’allungo decisivo contro la Tezenis.

“Quando dici Ravenna pensi a organizzazione, solidità, esperienza e sistema, tracciato nel tempo per la continuità nucleo portante giocatori e guida tecnica – ha commentato coach Dalmonte -  Squadra che ha dimostrato, al di là della continuità dei risultati, di poter fare risultato secco contro chiunque.

Organizzazione costruita attraverso concetti semplici ma estremamente funzionali, opzioni e ruoli molto chiari.

Opzioni offensive: Rice e Grant terminali principali, supportati da Giacchetti, Masciadri, Raschi garantiscono la funzionalità dell’organizzazione da Sgorbati e Chiumenti per la loro solidità da controllare, per impatto partita, la variabile Montano.

E’ una squadra costruita con un’organizzazione funzionale che offre la possibilità di esprimersi con le proprie qualità ad ogni singolo giocatore.

Dovremmo essere capaci di leggere e reagire alle due variabili tattiche (Masciadri come secondo lungo assolutamente perimetrale, Chiumenti-Grant assieme ad esprimere una forza molto più interna sia offensiva che difensiva), cercando di contenere le qualità proposte cercando di sfruttare le problematiche che possono subire.

Necessario costruire un’armonia difensiva tra regole di squadra e responsabilità individuale, così come necessario costruire un equilibrio offensivo tra aggressività individuale e “sistema d’insieme”.