A2 - Soundreef Mens Sana, Masciarelli: "Felice del rinnovo, Siena è tutto per me"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 169 volte
A2 - Soundreef Mens Sana, Masciarelli: "Felice del rinnovo, Siena è tutto per me"

Tra tanti volti nuovi della Soundreef Mens Sana, a neppure 20 anni, Dario Masciarelli fa già parte della vecchia guardia. Il classe 1998 si appresta infatti a vivere la sua terza annata a Siena. Arrivato nella stagione 2015/2016, dopo un anno nelle giovanili (e due gare con i “grandi”) l'anno scorso il suo impiego è cresciuto in maniera esponenziale. Masciarelli è andato a referto in 18 gare per un totale di 134 minuti sul parquet e 2 punti di media a partita con il 53% da due e il 43% da tre.

Considerato tra i cinque migliori prospetti del '98 e fresco di convocazione nella Nazionale Under 19 senza aver poi disputato i Mondiali in Egitto, la società biancoverde ha investito molto su Masciarelli, che ha da poco firmato un 2+1 che lo lega alla Mens Sana.

Sta per iniziare il tuo terzo anno da biancoverde: sei contento per il prolungamento del contratto?

«Più che contento sono contentissimo perché a Siena sto veramente bene, non vorrei mai andarmene da qui. La società e lo staff mi hanno fatto crescere tanto, con coach Griccioli mi sono trovato alla grande e quindi proseguire questa esperienza mi rende più che felice».

Come hai vissuto e cosa ti hanno insegnato questi primi due anni alla Mens Sana?

«Mi hanno aiutato a crescere sotto tanti punti di vista perché già dal primo anno delle giovanili ho avuto sempre ottimi allenatori. La scorsa stagione è stata la prima con i senior e anche questa esperienza mi è servita molto per il mio percorso di crescita. Posso dire di aver appreso molto, soprattutto dai compagni più navigati».

Nella scorsa stagione sei riuscito a ritagliarti spazi importanti in campo: cosa ti aspetti per il prossimo anno?

«Spero di poter dimostrare tanto soprattutto alla città e ai tifosi. Sono carico per iniziare e posso assicurare che darò il meglio».

Come pensi che proseguirà il tuo percorso di crescita a livello fisico e tecnico?

«Il lavoro in palestra dovrò farlo e sarà fondamentale perché in serie A2 si affrontano avversari che dal punto di vista fisico non fanno sconti. Il lavoro tecnico invece credo che serva sempre, da giovani come oltre i 30 anni».

Quest'anno sarai il secondo abruzzese nel roster della Soundreef Mens Sana con Lestini. Che si prova?

«Non l'ho conosciuto ancora però senza dubbio avere un compagno di squadra non solo abruzzese, ma addirittura pescarese come me in squadra sarà di grande aiuto».

Ebanks e Turner sono gli ultimi colpi di mercato oltre agli arrivi di Casella, Sandri, Simonovic Lestini e il rinnovo di Saccaggi. Come ti sembra il roster biancoverde?

«Dal mercato è uscita una bella squadra, sicuramente competitiva anche ripartendo dai giocatori rimasti dallo scorso anno. Direi che è stata una bella campagna acquisti: la società è riuscita a costruire una squadra che può fare tanto e bene».

Sei soddisfatto per la recente convocazione in Nazionale Under 19? Cosa è significato per te vestire la maglia azzurra?

«È stata un'esperienza molto significativa anche se mi dispiace non essere andato fino in fondo. Prendo comunque questa mancata partecipazione al Mondiale come una nuova sfida a fare ancora meglio».

Come chiesto già ai tuoi compagni alla Mens Sana, che messaggio ti senti di mandare ai tifosi?

«Spero di vedere il palazzetto pieno, visto che è iniziata da poco la campagna abbonamenti, e che si divertano con noi. E poi... li abbraccio tutti».