A2 - Roseto Sharks regola l'Aurora Jesi

04.11.2018 22:01 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 181 volte
A2 - Roseto Sharks regola l'Aurora Jesi

Lo scontro diretto per la salvezza tra Roseto e Jesi viene vinto dai padroni di casa, che salgono a così a 4 punti in classifica, precedendo proprio di due lunghezze i marchigiani e Cagliari. Sharks che tornano a vincere dopo ben tre turni e lo fanno contro una diretta concorrente per non retrocedere, e dando un segnale forte alla zona “calda” del campionato, oltretutto con un eloquente +29 finale che fa ovviamente sorridere Akele e compagni. Il match è stato sempre condotto dai biancazzurri, bravi nel limitare molto bene Dillard ( mancava per infortunio l’altro Usa Jones ) e Rinaldi . Offensivamente parlando, quattro in doppia cifra per gli squali, 20 e 8 rimbalzi per Sherrod, 17 a testa per Pierich e Person, quest’ultimo anche con 7 rimbalzi e 8 assist, 10 e 9 assist per capitan Bushati.

Prima della palla a due, doveroso minuto di silenzio in memoria di Vittorio Fossataro, da 51 anni dirigente per il Roseto Basket e scomparso nella mattinata di oggi: un minuto in cui sono riemersi i tanti ricordi vicini a Vittorio, meraviglioso il  messaggio apparso sui Led pubblicitari , oltre ad un mazzo di rose che Bushati ha messo, a nome di tutta la squadra, sulla sedia che ormai da un paio di anni era del buon Vittorio.

Coach D’Arcangeli parte con Nikolic-Person-Eboua-Akele e Sherrod, risponde Cagnazzo ( indisponibile Jones ) con Dillard-Mascolo-Baldasso-Tote e Rinaldi; nei primi minuti è Eboua, ben coadiuvato da Akele, ad indicare la via agli abruzzesi, che scrivono  11-2 al 5'. Jesi non ci sta, primo time-out, e grazie a Baldasso e Rinaldi, complice anche qualche scelta scellerata dei biancazzurri  rintuzzano lo svantaggio fino al meno 2, l’entrata di Bushati scuote i compagni, 4 in fila di Sherrod e 5 proprio del capitano rosetano firmano un break importante, Jesi non segna praticamente per tre minuti e allora ci pensa Pierich con una triplissima ed un canestro di Bayehe a chiudere la prima frazione sul 26-11. Ad inizio secondo periodo l’Aurora Basket cerca di rientrare: una tripla di Santucci ed una paio di buone difese ri-galvanizzano gli ospiti, ma gli Sharks in un minuto segnano tre triple con Pierich e Bushati e stoppano sul nascere la rimonta jesina, sul 37-14 del 13°. Baldasso e Tote non mollano, ne mettono 7 in fila, prima che Sherrod e la prima tripla di serata del neo papà Person blocchi il punteggio all’intervallo sul 46-30.

Al rientro in campo Pierich e Sherrod non si fermano, 55-33 dopo due minuti e massimo vantaggio sul +22, sembra finita, macchè. Dillard  si prende la squadra sulle spalle e la trascina fino al meno 12, con un parziale di 10-0, fino al 55-43 e facendo facendo tremare i tifosi presenti sugli spalti del PalaMaggetti. Person prova a sbloccare la situazione con un paio di folate offensive, Akele segna la tripla del 62-43, Lovisotto dall’altra parte, e ancora Eboua per il è20 di fine periodo, 67-47. Gli Sharks iniziano bene gli ultimi 10' sia in attacco sia in difesa: Person e Rodriguez firmano il +23 al 32'. Jesi ci prova fino alla fine, ma i padroni di casa hanno alzato un muro sotto il proprio canestro, solamente 10 punti subiti nell’ultimo quarto, e in attacco ci pensano ancora Sherrod e Person, suo l’ultimo canestro della gara, con una triplissima dall’angolo. Roseto torna a ruggire e lo fa in modo veemente, strappando gli applausi di tutto il pubblico nel finale. Finisce 86-57: prossimo turno domenica 11 Novembre, e nuovamente al PalaMaggetti, contro un’altra marchigiana, la Poderosa Montegranaro.

ROSETO SHARKS  - TERMOFORGIA JESI    86-57      (  26-11, 20-19, 21-17, 19-10  )                

Roseto:  Person  17  , Rodriguez  3  , Ianelli    n.e.  ,  Penè   n.e.  , Nikolic  2  , Eboua   8  , Bayehe   2  , Sherrod    20   , Akele    7  , Panopio   n.e.  , Pierich   17   , Bushati     10                All. D’Arcangeli

Jesi:  Dillard   14, Bordoni   n.e. , Mentonelli  n.e.  , Mascolo   2 , Baldasso   11 , Santucci   9 , Rinaldi    9 , Valentini     , Jones    n.e.   , Mwananzita   n.e.   , Tote    10 , Lovisotto    2          All. Cagnazzo