A2 - Ravenna festeggia 1000 abbonamenti e si prepara all'arrivo di Orzinuovi

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 87 volte
A2 - Ravenna festeggia 1000 abbonamenti e si prepara all'arrivo di Orzinuovi

All'antivigilia del debutto casalingo stagionale in campionato è arrivata la notizia da...mille e una notte in casa Basket Piero Manetti Ravenna. E' stato sottoscritto infatti l'abbonamento numero 1.000 da Elena Amaretti, che passerà alla storia della pallacanestro ravennate per questo atteso evento che si è concretizzato attorno a mezzogiorno. Si tratta di una soddisfazione davvero notevole per la società del presidente Roberto Vianello, che con il raggiungimento di questo traguardo vede confermare l’entusiasmo sempre crescente con il quale l’OraSì Basket Ravenna viene seguita da un numero sempre crescente di appassionati e tifosi. Si attende, ora, un grande afflusso di pubblico per il debutto casalingo in campionato, domenica alle 18 al De Andrè contro Orzinuovi.

Intanto la squadra continua a lavorare in palestra in vista del debutto casalingo stagionale. Ecco come Alberto Chiumenti vede il match: “Contro una neopromossa che ha entusiasmo e carica mi aspetto una partita difficile sotto vari aspetti. Ho visto Orzinuovi giocare bene contro la corazzata Trieste, probabilmente la squadra migliore del campionato. I nostri prossimi avversari non andranno certamente sottovalutati perchè hanno la base della squadra che ha vinto la B e fanno della compattezza la loro arma migliore. Ruggiero, Scanzi, Fanton sono giocatori esperti e considero senza dubbio Orzinuovi un avversario temibile”. Il popolo dell’OraSì, che sta per sfondare il tetto dei 1000 abbonamenti, aspetta con impazienza il match di domenica prossima: “Da parte nostra stiamo lavorando bene e cerchiamo di migliorare giorno dopo giorno per vedere poi dove saremo alla fine della stagione. Giocare la prima casalinga dà sempre una sensazione particolare, vedremo di non deludere il grande pubblico che ci sarà e di farci trovare pronti per lottare fino alla fine per la vittoria”.