A2 Playoff - Treviglio, Palumbo e Vertemati commentano la vittoria

Treviglio, Palumbo e Vertemati commenta la vittoria che ristabilisce l'equilibrio (1-1) nella serie playoff
15.05.2019 08:25 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Playoff - Treviglio, Palumbo e Vertemati commentano la vittoria

Al termine della gara, ecco le impressioni raccolte dai protagonisti in sala stampa:

MATTIA PALUMBO: “È stata una gara molto combattuta sin dal primo minuto. Siamo andati sotto all’inizio perché abbiamo sbagliato l’atteggiamento nel primo quarto e all’inizio del secondo, poi ci siamo ripresi bene e abbiamo controllato maggiormente il ritmo ma soprattutto abbiamo giocato un’ottima partita difensiva che alla fine ci ha portato a vincere. Nonostante il vantaggio recuperato in maniera ottima da Verona, ce l’abbiamo fatta.
Probabilmente in partite come queste, sopratutto in questo punto della stagione, bisogna cercare di farsi trovare pronti: io e Ursulo siamo riusciti a cogliere bene quest’occasione ma soprattutto in una serie dove le scelte della squadra avversaria sono ben definite, lasciano più spazio ad altri giocatori. Noi due siamo stati bravi a prendere i vantaggi che la difesa ci ha lasciato e a concretizzarli, quindi sono contento sia per la mia prestazione ma sopratutto per quella di Ursulo che è stata davvero impeccabile”.

ADRIANO VERTEMATI: “Entrambe le partite hanno avuto un approccio non da playoff ma dettate da scelte tattiche. Fisicamente siamo molto stanchi e questo spiegherebbe il motivo per cui abbiamo vinto solo di 4 punti una partita in cui avremmo potuto davvero vincere di molto. Dal punto di vista tattico,oggi, ho rivisto la mia squadra e questo mi fa molto piacere. Notabili le prestazioni di Palumbo e d’Almeida, due grandi risorse della squadra.
Sono molto seccato per l’approccio che abbiamo avuto in queste due partire, dobbiamo ingranare e capire che dobbiamo necessariamente andare oltre quella che è la fatica fisica. Borra ha giocato con una doppia frattura al metacarpo della mano destra, sua mano forte e per questo è da ringraziare. Lo stesso vale per Pecchia il cui ritorno ha iniziato a ristabilire gli equilibri della squadra. Per quello che concerne Nikolic, è sicuramente molto stanco e l’accoppiamento con Poletti lo sfianca notevolmente”.