A2 Playoff - Per Legnano gara 1 con Cento già decisiva

26.04.2019 09:46 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Playoff - Per Legnano gara 1 con Cento già decisiva

Nelle serie playoff e playout di fine stagione le gare dispari sono sempre quelle che risultano essere le più importanti.
Legnano giocherà con Cento la sua Gara1 lunedì 29/04 alle 20.30 al PalaBorsani e il risultato dirà già molto su quello che potrà essere il risultato finale della serie.

Legnano avrà il fattore campo con Cento che ha una tifoseria molto presente che segue la squadra spesso anche in trasferta.
La formazione di Luca Bechi, ha come punta di diamante la coppia americana che è formata da James White e Tyshawn Taylor.
White è un nome che sicuramente non passa inosservato, vista anche la sua carriera NBA.
E' un'ala piccola puramente offensiva, molto tecnica e soprattutto atletica. All'occorrenza può essere utilizzato come swingman (guardia/ala), ma solo in fase di attacco. Essendo dotato di un fisico longilineo raggiunge abbastanza agevolmente il ferro, e la sua dote principale risiede nell'incredibile elevazione. 
Durante il suo percorso al college fece già intravedere le sue notevoli capacità atletiche: basti semplicemente pensare che le partite dei Cincinnati Bearcats iniziavano due ore prima, ovvero quando c'era il riscaldamento e quando James White iniziava con poderose schiacciate dalla linea del tiro libero. Nei primi anni di carriera da cestista professionista resta negli U.S.A. dove gioca dal 2006 sino al 2009, con la parentesi di una stagione in Turchia. Nel 2006 viene scelto nel draft NBA dalla franchigia NBA dei San Antonio Spurs; nel dicembre dello stesso anno viene dato agli Austin Toros della D-League. Nel 2007 ritorna ai San Antonio Spurs con cui gioca in NBA e vince il titolo.
La stagione 2007-08 la disputa nella Turkiye 1. Basketbol Ligi con la maglia del Fenerbahçe, poi è con gli Anaheim Arsenal in D-League.
Nel 2009 passa alla franchigia NBA degli Houston Rockets dove resta sino alla fine della stagione. La stagione 2009-2010 la disputa nel Campionato russo con lo Spartak San Pietroburgo.
Nell'estate del 2010 si trasferisce in Italia nella Serie A giocando con Sassari. Nella squadra isolana disputa una stagione da record, tanto che soprattutto grazie alle sue performance i sardi raggiungono i playoff scudetto al primo tentativo nella loro storia. 
Dopo un'altra stagione da protagonista in Lega A (questa volta con la Scavolini Pesaro), nel luglio 2012 si lega alla franchigia NBA dei New York Knicks. 
Anche se poco utilizzato in stagione, viene selezionato per lo Slam Dunk Contest NBA 2013.
E' tra le file della Grissin Bon Reggio Emilia per la stagione 2013-14. In quest'annata, vince l'EuroChallenge con la squadra emiliana; poi è all'Unics Kazan, nuovamente alla Pallacanestro Reggiana ed infine all Benedetto XIV Cento.

Tyshawn Taylor è un prodotto dei Kansas Jayhawks e nell'anno da senior, viene introdotto nel NCAA AP All-America Third Team (2012).
Scelto al draft NBA 2012 dai Broolklyn Nets, rimane nel campionato USA fino al 2014, poi vive una serie di esperienze in giro per il mondo.
Veste le canotte di Maine Red Claws (D-League), Atl. de San Germán (Porto Rico), Dinamo Mosca (Russia), Mayagüez (Porto Rico), Guaros de Lara (Venezuela), Maccabi Kiryat Gat (Israele), fino al 2018/2019 in cui approda in Italia all'Auxilium Torino.
Dopo un buon campionato in A1, viene firmato a Cento.
Con la Nazionale USA U19, ha vinto la medaglia d'oro al Campionato mondiale maschile di pallacanestro Under-19 2009 disputato a Auckland.

I due americani di Cento fatturano insieme più della metà dei punti medi della squadra (circa 41 sui 74 della squadra): Taylor 22,5 e White 19.1

Non ci sono altri uomini i in doppia cifra per punti, ma le soluzioni offensive di Cento sono comunque molto valide.
Si passa da Giovanni Gasparin (9.8 di media) a Celis Taflaj (9.4), attraverso Alberto Chiumenti (8.5)
Gasparin è un esterno vicentino di 190 cm e classe 1991, cresciuto nel settore giovanile di Rimini e poi approdato in prima squadra.
Nel 2012 passa a Bologna (Biancoblu) e l’anno seguente torna in Romagna ma successivamente viene ceduto a Piacenza, dove si afferma come uno dei migliori giocatori del campionato nel suo ruolo. Nel 2016 viene quindi ingaggiato da Omegna, con cui produce oltre 15 punti di media a partita, meritandosi la chiamata al piano superiore di Imola, dove registra poco meno di 7 punti, 3 rimbalzi e 2 assist di media in 27’.
Celis Taflaj è un'ala del 1998 che è già stato più volte avversario dei Knights con Reggio Calabria e Treviglio.
Dopo la formazione tra l'Ulcinj e Pistoia, esordisce proprio con la prima squadra di Pistoia per poi vestire negli anni le maglie del Bottegone, Reggio Calabria, Stella Azzurra Roma, Treviglio e ora Cento.
Di origine Albanese, Taflaj ha giocato anche con la nazionale del suo paese dalla U16 fino alla nazionale maggiore.
Alberto Chiumenti è il veterano a cui Cento si affida nei momenti difficili. Originario di Schio (VI), si tratta di un'ala/centro di classe 1987 di oltre 2 metri, con un passato nelle nazionali giovanili azzurre, con cui ha vinto una medaglia di bronzo ai campionati europei "Under 20". Cresciuto nel settore giovanile di Bologna (Fortitudo), milita successivamente a Forlì, Vigevano, Latina, Pavia, Casalpusterlengo (sei anni) e Ravenna, dove trascorre le ultime due stagioni sportive, disputando una finale di Coppa Italia e partecipando a una semifinale play-off. E' fidanzato con Francesca Bandini, pallavolista toscana con trascorsi da modella.

A completare il roster di rotazione: Michele Benfatto, Yankiel Moreno e Michele Ebeling.
Michele Benfatto è il centro titolare dei biancorossi per il terzo campionato consecutivo. Il giocatore, nato a Padova nel 1985 ed ex Treviglio, Riva del Garda, Forlì, Trieste e Ferrara tra le altre. Tra i migliori rimbalzasti della squadra ha sempre un ottimo atteggiamento aggressivo in campo durante i 18 minuti medi di impiego.
Yankiel Moreno nato a Esperanza (Cuba) ma di formazione italiana poichè cresciuto tra Liguria e Romagna, si tratta di un playmaker di classe 1990, con precedenti in A2 e B tra Vado Ligure, Rimini, Imola, Roseto e Ferrara, da dove proviene. Atleta di 190 centimetri, può difendere su tutti e tre gli esterni ma predilige il ruolo di playmaker, essendo dotato di altruismo e visione di gioco. Già avversario dei Knights con la Maglia di Rimini e Roseto, è sempre stato una spina nel fianco per i biancorossi.
Michele Ebeling, figlio d'arte, è nato a Comacchio nel 1999 e si è formato nelle giovanili della Virtus Bologna per poi debuttare in A2 con il Kleb Ferrara nel 2015. La stagione successiva viene acquistato dalla Dinamo Sassari, dove riesce a esordire in Serie A, per poi essere girato la scorsa stagione a Cagliari in A2, dove gioca contro I Knights
Compagno di nazionale di Serpilli è figlio di John Ebeling, alla Benedetto XIV tra il 2001 e il 2004.

A completare a rotazione il roster in. panchina: Simone Balducci, Giacomo Manzi, Giorgio Di Bonaventura e Sergio Invidia

SITUAZIONE KNIGHTS
Knights accora acciaccati ma tutti presenti alla palla a due di Gara1

ARBITRI
1° Arbitro: MATERDOMINI ROBERTO di GROTTAGLIE (TA)
2° Arbitro: NUARA SALVATORE di SELVAZZANO DENTRO (PD)
3° Arbitro: VALLERIANI DANIELE di FERENTINO (FR)