A2 - Playoff: Montegranaro a Trieste per giocare la partita perfetta

13.05.2018 08:05 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 198 volte
A2 - Playoff: Montegranaro a Trieste per giocare la partita perfetta

Montegranaro gioca oggi alle 18:00 al PalaRubini Alma Arena di Trieste gara 1 del quarto di finale playoff contro i padroni di casa dell'Alma. Coach Gabriele Ceccarelli sconta l'assenza del lungodegente Mitt e ha in dubbio la disponibilità di Rivali, che si è allenato a singhiozzo in settimana per i noti problemi alla caviglia, e presenta così la gara:

- “Dopo otto mesi di durissimo lavoro, siamo nelle migliori otto del campionato. Per noi è un grandissimo risultato, ma non ci accontentiamo: Trieste è stata la dominatrice della stagione, parlare dei singoli porterebbe via troppo tempo vista la quantità e qualità che hanno, ma noi ci rifiutiamo ardentemente di essere la vittima sacrificale. Approcciamo la serie come abbiamo sempre fatto quest’anno: provando a vincere. Sarebbe uno scalpo incredibile, specie pensando che l’Alma Arena è stata violata solo due volte in due stagioni. Siamo stanchi, siamo acciaccati ma ci ribelliamo al pensiero di mollare ora, ci ribelliamo all’idea di dover lasciare strada senza lottare. Proveremo a portarne via una da Trieste per cercare di allungare la serie il più possibile e regalare alla nostra gente un sogno ancora più grande. Sappiamo di partire da sfavoriti: ma il bello dello sport è che, dando tutto e credendo in sé stessi, nessun traguardo è precluso”.

Lorenzo Maspero (giocatore) - “Credo Trieste sia la squadra più forte tra tutte le 32 del campionato di A2, con un roster di 11 giocatori veri, col paradosso che uno come Baldasso addirittura fatica a trovare spazio. Noi andremo da loro senza pressioni ma proveremo a giocarcela alla morte. Li abbiamo affrontati poche settimane fa ma saranno partite molto diverse: ci sarà ben altra intensità e poi con i rientri di Fernandez e Da Ros rispetto a quella partita sarà proprio un’altra squadra. Domenica servirà la partita perfetta”.