A2 - Pasta Cellino Cagliari: tutti pronti con coach Paolini per andare a Scafati

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 118 volte
A2 - Pasta Cellino Cagliari: tutti pronti con coach Paolini per andare a Scafati

Il coach della Pasta Cellino, Riccardo Paolini, ha incontrato i giornalisti in vista dell’impegno esterno della sua formazione sul campo della Givova Scafati: “Vorrei iniziare facendo un passo indietro e ringraziando il pubblico che sabato sera ci ha dato una spinta importante. Un altro ringraziamento doveroso va ai nostri sponsor e alla famiglia Cellino. Purtroppo nel basket gli sponsor non ricevono mai ciò che danno e spero che almeno la nostra prima vittoria li abbia resi più felici di aver investito nel basket cagliaritano”.

“Domenica – ha continuato l’allenatore della compagine rosso-blu – ci attende una partita molto difficile. L’entusiasmo che ci circonda ci fa davvero piacere, ma in settimana ho voluto tenere la mia squadra con i piedi per terra. Secondo me ora tutti ci aspetteranno con un pizzico di attenzione in più e ciò significa che dovremo avere ancora maggiore cattiveria, concentrazione mentale, preparazione fisica e tecnica per cercare di vincere le partite e continuare un campionato iniziato sicuramente bene. Abbiamo giocato solo un trentesimo della nostra stagione, abbiamo tante gare davanti a noi e la prossima è particolarmente difficile”.

Ci descrive i suoi prossimi avversari?

Scafati è una formazione completa in ogni ruolo e di Perdichizzi non credo nemmeno di dover citare bravura ed esperienza. Conosco da parecchi anni alcuni giocatori della Givova come Spizzichini, Ammannato e Crow, di cui ho grande stima. I campani hanno inoltre un’ottima coppia di americani: Sherrod è un lungo d’area che garantisce notevole presenza sia a livello offensivo sia difensivo mentre Myles è una guardia con tanti punti nelle mani. A questi si aggiungono i vari Rannuzzi e Romeo che hanno esperienza di questi campionati e Trapani che ha fatto davvero bene nel settore giovanile. Ci aspetta una sfida difficile su un campo caldissimo. So che anche a Scafati c’è molto entusiasmo per cui sono curioso di vedere quale sarà la risposta della mia squadra.