A2 - Mens Sana Basket, coach Moretti presenta la trasferta a Tortona

05.10.2018 16:31 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 199 volte
A2 - Mens Sana Basket, coach Moretti presenta la trasferta a Tortona

Si avvicina il debutto in campionato per la ON Sharing Mens Sana Siena che sabato 6 ottobre alle ore 21:00 affronterà la Bertram Tortona al PalaOltrepo' di Voghera nel match valido per la prima giornata della serie A2 girone Ovest. A presentare il primo match della regular season 2018/2019 della ON Sharing Mens Sana Siena è coach Paolo Moretti.

La stagione regolare è al via: come arriva la squadra a questo primo appuntamento? Come hai visto i giocatori questa settimana?

“La squadra arriva al debutto con due incognite, una legata al fatto che è un gruppo che non ha storia insieme e dunque dovremo capire tutti a quale livello saremo competititvi. La seconda è l'inserimento di Morais, giocatore per noi molto importante, che anche per cause di forza maggiore non è stato completato visto che ha dovuto saltare metà pre-season. Il gruppo comunque è solido, ha lavorato bene, i giocatori sono disponibili e si sono sacrificati ogni giorno e questa è una buona base su cui costruire la nostra stagione”.

Che squadra è la Bertram Tortona, avversaria nella prima di campionato?

“Una squadra molto esperta, con talento, e molto profonda. Hanno tante opzioni offensive e un nucleo di giocatori, compreso l'allenatore, che da anni lavora insieme e dunque sanno già di essere competitivi. Hanno un bagaglio di soluzioni offensive molto ampio: possono giocare sia in velocità sia a metà campo dove hanno tante opzioni per i tiratori, per i lunghi vicini a canestro o con giochi di pick and roll”.

Cosa servirà per una partenza convincente?

“Dovremo giocare al massimo su tutti i palloni, non mollare mai nei momenti di difficoltà che arriveranno e mettere in campo più continuità rispetto alla pre-season. Con la Bertram dovremo essere bravi a restare aggrappati alla partita cercando di essere incollati a Tortona nel rush finale dell'ultimo quarto per provare a vincere la partita”.

Qual è la condizione della squadra?

“Le condizioni psicofisiche sono buone, siamo ormai alla rifinitura e lavoreremo sulla parte tattica della preparazione al match. L'unica incognita riguarda Carlos Morais che non ha pienamente recuperato dalla botta rimediata contro Roseto e decideremo solo all'ultimo istante, monitorandolo continuamente, se e quanto impiegarlo nella partita di sabato”.