A2 - Latina, Gramenzi presenta l'avversaria di oggi: Agrigento

14.01.2018 10:38 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 113 volte
A2 - Latina, Gramenzi presenta l'avversaria di oggi: Agrigento

La prima metà della regular season è ormai terminata. La Benacquista Assicurazioni Latina Basket è in procinto di disputare la prima partita del girone di ritorno che alle ore 18:00, la vedrà impegnata nella sfida con la Moncada Fortitudo Agrigento tra le mura amiche del PalaBianchini. La formazione siciliana aveva superato la compagine pontina (80-69) durante il match d’esordio andato in scena domenica 3 ottobre al PalaMoncada di Agrigento, nonostante un monumentale BJ Raymond capace di firmare 31 punti, catturare 12 rimbalzi e chiudere la gara con 41 di valutazione. La Fortitudo ha completato il girone d’andata a quota 16 punti in classifica, due in più della Benacquista, ed è reduce, complici assenze importanti nel roster, da due sconfitte consecutive: la prima maturata nella trasferta a Reggio Calabria (96-64) l’altra in casa con l’Eurobasket (40-78). Come i siciliani, anche i nerazzurri sono a digiuno di punti dalla partita dello scorso 23 dicembre a Treviglio, dopo la quale si sono arresi, in entrambi i casi in volata, in casa con Trapani (71-73) e in trasferta nel derby con la Virtus Roma (79-77). Sarà una partita avvincente tra due squadre con grande desiderio di riscatto.

Il capo allenatore della Benacquista, Franco Gramenzi, alla vigilia del match con la Moncada riconosce il valore dell’avversario che arriverà sul parquet del Palazzetto di via dei Mille e sottolinea le difficoltà che potranno presentarsi nell’affrontarlo, soprattutto in considerazione della settimana di lavoro che è stata in parte condizionata dagli infortuni: «Domenica affronteremo Agrigento che almeno fino a ora ha disputato un buon campionato, considerato anche che è una squadra che ha cambiato abbastanza rispetto alla scorsa stagione e che ha puntato sui giovani ottenendo dei buoni risultati».

La particolarità di questa gara – prosegue il capo allenatore della Benacquista – è rappresentata dal nostro momento di difficoltà e dal fatto che incontriamo un avversario libero da pressioni, sarà quindi una partita molto delicata. Il fatto che Agrigento sia reduce da due sconfitte non fa molto testo, dato che aveva delle assenze importanti nel roster, che hanno sicuramente condizionato il loro rendimento. La nostra settimana di lavoro è stata condizionata dalla situazione infortuni: Tavernelli è stato fermo fino a giovedì, Allodi ha avuto dei fastidi alla caviglia, Laganà e Saccaggi hanno avuto dei piccoli problemi fisici con cui combattono già da qualche tempo. Chiaramente maggiore è il numero di giocatori che saltano gli allenamenti, maggiori sono le difficoltà nel preparare le partite, inoltre, in questa fase del girone di ritorno in cui gli scontri diretti hanno un peso specifico importante ai fini della classifica, che anche quest’anno sta risultando abbastanza equilibrata, sarà fondamentale per tutte le squadre cercare di conquistare punti preziosi commettendo il minor numero di errori possibile».